Sexy operaie in cantiere hot

Il calendario sexy è un passaggio, quasi, obbligato per vallette, attrici e bellezze dello spettacolo.  Dopo una vita a posare senza veli per i fotografi, Marina Colombari si è stancata di farlo e ha deciso di realizzare un’esibizione  In-visibile nell’ambito della mostra Fotografica allo Spazio Forma di Milano. Scatti che lei stessa ha fatto, in vari momenti della giornata: dopo la doccia; appena sveglia; in ascensore.

I calendari allietano le nostre giornate e possono essere sexy, stravaganti, a volte comici, riscuotono un enorme successo e, quindi, anche per il 2011 ne avremo una bella scelta. Una sorta di sexy guerra a colpi di flash. Una battaglia combattuta nelle edicole, nel web, con soldatesse attrici e modelle che si danno battaglia senza pietà.

Non manca qualche calendario maschile come quello pensato dalla Campari. Il calendario può anche essere un mezzo per fare beneficenza o per sensibilizzare l’opinione pubblica su temi importanti come la ricerca sul cancro o l’aiuto ai minori.

Per la serie “non si finisce mai d’imparare” ecco un calendario che farà parlare molto, ideato dai costruttori della capitale austriaca per il 2011. Dodici sensualissime bellezze in un cantiere di Vienna, circondate da gru e attrezzi con camicie che lasciano intravedere i seni e hot pants che poco lasciano all’immaginazione. Un’idea innovativa con lo scopo di illustrare i progetti in corso utilizzando la bellezza di ragazze affascinanti, dal fisico mozzafiato, semi nude e in testa il casco degli addetti ai lavori.

Le caldissime modelle non appaiono intimidite nell’ambiente di lavoro dei muratori, anzi, sembra proprio che si divertano a stuzzicare la fantasia di chi le guarda e apprezza il gioco di contrasti dall’alto tasso erotico.

Chissà se prossimamente qualcuno, anche in Italia, qualcuno non decida di realizzare un calendario sexy per sponsorizzare le infrastrutture nel nostro paese. Non ci resta che sognare Belén nuda nell’atto di guidare una gru o Raffaella Fico, di spalle, coperta da un ridottissimo tanga, alle prese con una betoniera per impastare il calcestruzzo.

Cosmo de La Fuente