Home Tempi Postmoderni Videogiochi

Utenti insoddisfatti di Call of Duty chiedono rimborso

CONDIVIDI

Strano ma vero: non tutti gli utenti sono soddisfatti di Call of Duty: Black Ops.

A recriminare verso Activision non è solo qualche gruppetto di utenti ma l’intera popolazione dell’universo PS3. Secondo gli utenti in possesso della console della Sony, la versione del gioco riservata a loro soffrirebbe di numerosi bug e denoterebbe una realizzazione tecnica complessivamente inferiore alla controparte Xbox 36O.

Oltre a questo nella versione per PS3 non sono state inserite alcune opzioni come la modalità split-screen nel gioco online,  presente invece nella versione Microsoft.

In risposta a questo trattamento, un gruppo di utenti ha inviato una petizione con 148 firme all’ Activision chiedendo il rimborso.

Questi i principali capi d’accusa:

Perché i possessori di PS3 devono pagare lo stesso prezzo per avere un prodotto inferiore, quando i tempi di sviluppo su PS3 e Xbox 360 sono gli stessi? Perché pagare lo stesso prezzo per un prodotto inferiore, quando il precedente episodio (Modern Warefare 2) era lo stesso su entrambi i sistemi, mentre per l’ultimo capitolo no? Chiediamo il rimborso per Call of Duty: Black Ops!”

Cristina Rufini