Vieni via con me: “Non ospiteremo il gruppo pro-vita”


Autori e dirigenti di Vieni via con me si oppongono al cda: “Non ospiteremo il gruppo pro-vita”. Si uniscono al coro di protesta anche i conduttori, Fabio Fazio e Roberto Saviano.

È giunto un odg, infatti, che prevedeva la partecipazione alla quarta puntata del gruppo pro-vita, una risposta all’opinione circa l’accanimento terapeutico che lo scrittore aveva dichiarato in trasmissione.

In quell’occasione Beppino Englaro e Mina Welby avevano letto due elenchi dedicati a Eluana Englaro e Piergiorgio Welby. Il padre della ragazza aveva reso note “le cose di Eluana che i suoi genitori hanno sempre saputo di lei”, ovvero del fatto che “mai avrebbe voluto vivere priva di coscienza”, o del suo “desiderio di libertà rispetto a quello che lei avvertiva come violenza”. La vedova Welby, invece, aveva elencato le “cose dette da mio marito nel giorno più bello della sua vita”, ovvero quello della morte.

Dopo la puntata, numerose e feroci le critiche contro la trasmissione, comprese quelle del quotidiano Avvenire: “Magari non ve ne siete neppure accorti, o magari sì, ma parlando di Eluana Englaro e Pier Giorgio Welby avete offeso e umiliato centinaia di migliaia d’italiani. Invito Saviano a vedere come vivono e resistono realmente le persone in quelle condizioni e a ripetere certe cose lunedì prossimo a tutti quegli italiani che resistono, e soprattutto esistono, ad esempio attaccati a un respiratore”.

I conduttori sono stati giudicati “predicatori che sembrano avere un solo grande complesso da abbattere, la Chiesa”, ma l’invito è stato declinato. L’odg è ritenuto “inaccettabile”, un controattacco che non avrebbe fondamenta, quindi.

Il netto rifiuto si contrappone, però, alla partecipazione di Roberto Maroni, ministro dell’Interno. I piani su cui vertono le polemiche sono completamente diversi, ma in seguito ai numerosi attacchi a Saviano, reo di aver profanato il buon nome della Lega nord associandola alla mafia, il ministro è stato invitato in trasmissione a leggere l’elenco delle azioni contro la criminalità eseguite in due anni di governo Berlusconi.

foto: Matteo Bazzi

Carmine Della Pia