Inghilterra, Rooney si scusa con i tifosi: “Sto tornando quello di prima”

Ammette i suoi errori e chiede scusa: Wayne Rooney, tornato a segno con un rigore contro i Glasgow Rangers, fa pace con i sui tifosi. Il centravanti inglese giura di non aver mai pensato di passare ai “cugini” del Manchester City e di essersi pentito di aver pensato di lasciare lo United.

I dubbi e il rinnovo – Wayne Rooney spiega così il periodo tormentato del suo recente passato: “Ho avuto problemi familiari, dovuti alle note scappatelli, ma ora si stanno risolvendo. Ho vissuto un periodo non facile e ho pensato di lasciare l’Old Trafford. Ma, di certo, se me ne fossi andato non sarei rimasto in Inghilterra: le voci che mi davano vicinissimo al Manchester City erano tutte infondate. Poi ho capito che abbandonare lo United sarebbe stato l’errore più grave della mia carriera. E, adesso, sono contentissimo di aver prolungato fino al 2015″.

Voglia di fare – “Wazza” ha voglia di tornare presto in forma: “Ce la sto mettendo tutta per tornare quello di qualche mese fa. Chiedo scusa ai tifosi per i miei errori, ma chiedo loro un po’ di pazienza: abbiano fiducia in me come io la ho nelle mie possibilità”.

Il calcio mondiale è pronto a riaccogliere, a braccia aperte, uno dei talenti più luminosi degli ultimi anni. C’è sempre più bisogno di fuoriclasse come lui.

Edoardo Cozza