“Nowhere boy”: l’adolescenza di John Lennon e la nascita di un mito

Della serie: anche i miti prima di diventarlo erano uomini. John Lennon incluso. Nowhere boy, film diretto dall’artista britannica Sam Taylor-Wood, racconta la formazione dell’indimenticabile artista britannico, dall’infanzia al decisivo incontro con Paul McCartney, nell’anno in cui si festeggia il 70° anniversario della sua nascita. La vicenda di un ragazzo vivace e intelligente nella Liverpool degli anni ’50, diviso tra gli impulsi di una madre briosa ma assente e quelli più autoritari della zia Mimi, la donna che lo ha cresciuto.

Ciò che muove il giovane Lennon è il desiderio (non appagato) di una famiglia normale, che lo porta ad evadere e trovare un rifugio nel rock’n’roll. È in questo momento che avviene l’incontro decisivo con Paul McCartney, spirito più sobrio e capace di temperarne il genio selvaggio ma immaturo. Nonostante la tragica morte della madre, Lennon troverà la forza di andare avanti e fondare i Beatles. E tutto il resto è storia.

Ho perso mia madre due volte – ebbe modo di dichiarare Lennon -. Una volta quando ero un bambino di cinque anni, e la seconda volta, a diciassette anni. Provai una tristezza terribile. Avevo appena iniziato a ristabilire un rapporto con lei, quando lei improvvisamente morì”. L’esordiente Taylor-Wood mette in risalto le condizioni economiche e sociali della Liverpool (e della casa) in cui Lennon si è formato, per andare alla ricerca dell’origine del suo talento, tralasciando il capitolo Beatles, che è già ampiamente noto ai più.

Il giovane Aaron Johnson (già visto in The illusionist) interpreta il difficile ruolo di Lennon; accanto a lui Kristin Scott-Thomas, a cui spetta il difficile ruolo della zia Mimi, donna rigida ma interessata solo al bene di John, e che per lui ha quasi il ruolo di una madre. Se vi incuriosiscono le origini di un mito, Nowhere boy è un titolo caldamente consigliato. Se siete fan dei Fab Four, invece, è un film assolutamente da non perdere. Presentato in anteprima al Cinema Adriano a Roma (insieme ad un’interessantissima mostra di memorabilia di John Lennon, a cura di Umberto Buttafava) il film uscirà nelle sale il 3 dicembre per la 01 Distribuzione.

Roberto Del Bove