The experience: Jako torna a ballare nei nostri salotti

Trascorso un anno e mezzo dalla sua misteriosa morte, Michael Jackson torna a ballare grazie a una magia digitale regalataci dalla Ubisoft.

La casa produttrice di software francese ha dovuto sborsare non pochi euro per accaparrarsi tutti i diritti per produrre «Michael Jackson: the experience»,  videogioco che si presenta come un viaggio musicale interattivo tra le inimitabili coreografie del re del pop.

Michael Jackson, appassionato di videogiochi, già alla fine degli anni ottanta cedette all’allora nuova tecnologia videoludica con la trasposizione di Moonwalker per piattaforme come il Commodore 64, l’Amiga o lo Zx Spectrum.

“The experience” presenta quel mix di ingredienti che potrebbero farlo diventare un ottimo gioco, le canzoni in primis:

  • Another Part of Me;
  • Bad;
  • Beat It;
  • Billie Jean;
  • Black or White;
  • Dirty Diana;
  • Don’t Stop ‘Til You Get Enough;
  • Earth Song;
  • Ghosts;
  • Heal the World;
  • In The Closet;
  • Leave Me Alone;
  • Money;
  • Remember the Time;
  • Rock with You;
  • Smooth Criminal;
  • Speed Demon;
  • Streetwalker;
  • Sunset Driver;
  • The Girl Is Mine;
  • The Way You Make Me Feel;
  • They Don’t Care About Us;
  • Thriller;
  • Wanna Be Startin’ Somethin’;
  • Who Is It;
  • Will You Be There;
  • Workin’ Day and Night.

Dopo un pò di esercizio nella  «Scuola di Michael», luogo in cui si potrà perfezionale la propria interpretazione del passo «Moonwalk», sarà possibile entrare nel cuore del gioco con un susseguirsi di sfide.

Sarà possibile giocare sia in modalità singola che invitare gli amici a cimentarsi in esibizioni per competere al titolo di miglior MJ del gruppo.

Il titolo, da ieri (25 novembre 2010) nei negozi per Wii, Ds e Psp, sarà dispobile per Kinect di Xbox 360 e Move di PlayStation3 nel 2011, in queste versioni oltre che nel ballo ci si potrà cimentare anche nel canto.

Cristina Rufini