Home Notizie di Calcio e Calciatori

Calcio spagnolo: Maradona e Zapatero accendono il ‘Super Clasico’ tra Barça e Real Madrid

0
CONDIVIDI

Foto: www.futbol91.com

Lunedì sera l’intera Spagna calcistica si fermerà per vedere il Super Clasico, che andrà in scena tra Barcellona e Real Madrid e che metterà in palio anche una grossa fetta della Liga 2010/2011. La gara tra i Blaugrana ed i Blancos è da sempre piena di grandi significati extracalcistici, e la presenza di Mourinho, l’uomo forse più odiato di tutta la Catalogna, ha già acceso gli animi delle due tifoserie.

MARADONA PRO MOU – Tifoserie che avranno anche due supporters speciali lunedì sera. Il Real Madrid infatti potrà disporre di Maradona, l’ex-giocatore del Barça mai amato dai tifosi blaugrana, che da anni si professa grande estimatore di Mourinho. E il suo ultimo complimento al tecnico luisitano è arrivato in questi giorni infuocati che precedono la gara col Barça. “E’ arrivato in un club che era un puttanaio– le oxfordiane parole rilasciate dal Pibe alla tv portoghese SIC Noticias, alle quali ha poi aggiunto –Ed adesso gioca come vuole lui e come vuole la gente. Io vedo tutte le partite del Real, perchè adoro le capacità di improvvisazione, di gestione dei giocatori e di far gruppo di Mou“.

ZAPATERO: “VINCE IL BARCA 4-2” – Per un Maradona pro-Real e Mourinho, c’è invece uno Zapatero tifoso del Barcellona. Il Primo Ministro spagnolo non ha mai fatto segreto di tifare per la squadra della propria terra natia, ed ad alcuni giornalisti iberici ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sull’attesissimo match: “Provo un grandissimo rispetto per Mourinho, anche se devo ammettere che preferisco Pep Guardiola; un pronostico per la gara di lunedì sera? Vincono i Blaugrana per 4 a 2“.

MOU: “ANDARE AL CAMP NOU DA MERENGUES MI DIVERTE TANTO” – In mezzo a tutte questa schermaglie verbali, non ha voluto far mancare la sua neanche il numero uno della provocazione. Josè Mourinho si è infatti concesso ai microfoni della televisione di stato portoghese RTP, dichiarando che “Quando sono andato a giocare in casa dei Blaugrana da allenatore del Chelsea e dell’Inter mi sono divertito; ora che ci andrò da Merengues sarà ancora meglio“. Prima di congedarsi l’ex-tecnico dell’Inter ha voluto lanciare una frecciata all’avversario Guardiola (“Ha perso l’occasione irripetibile di trionfare in Champions a Madrid con il Barça“), ma non ha voluto parlare della possibile squalifica con multa, che l’UEFA vorrebbe infliggergli per i discussi fatti di Amsterdam.

Simone Lo Iacono