Google Chrome OS scende in campo nel 2011

Lo stanno ancora programmando e rivedendo riga per riga tutto il codice fino all’ottenimento del massimo risultato in termini di customer experience.

E ci riusciranno, mentre sono chiusi nelle loro stanze-ufficio simili a parchi giochi della creatività, in cui ognuno è invitato a dare il meglio di se.

Si parla di Google ovviamente e di Google Chrome OS, il (secondo) sistema operativo targato Montain View che vedrà il suo ingresso commerciale nel primo quadrimestre del prossimo anno. O almeno questo è ciò che si dice in giro per la rete.

Pare quindi che Google voglia replicare l’esperienza del Nexus One/Android e partire con Google Chrome OS in un Tablet o un netbook perfettamente integrati.
Come abbiamo già riportato in questa sezione, Google si presenta già operativa su vari fronti, nei motori di ricerca, quello delle applicazioni in the cloud che dovrebbero un po’ alla volta spostare popolazione da Microsoft ed altri sistemi a licenza, sulla piattaforma Google Apps e quello di OS come Android e lo sviluppo open source di applicazioni distribuite.

Google Chrome che rappresenta solo una piccola fetta in percentuale di quota di mercato tra i browser diventerebbe quindi il motore principale del nuovo OS, dando ai consumatori finali la stessa esperienza d’uso del motore di ricerca, una esperienza assolutamente compresa e naturale.

L’incredibile ossessione del team di Chrome verso una migliore customer experience ricorda vagamente quella di MacBook Air di Apple.

Per saperne di più due ottime presentazioni di Google Chrome in Italiano, parte 1 e parte 2.

Natascia Edera