Home Notizie di Calcio e Calciatori

Serie A, Lazio-Catania 1-1: Hernanes pareggia il vantaggio etneo

CONDIVIDI

Pareggio per 1-1 fra Lazio e Catania, in una partita che ha visto la squadra di Reja condurre il gioco, esponendosi però al contropiede avversario. La squadra di Reja, nonostante sia passata in svantaggio, probabilmente avrebbe meritato la vittoria,  ma alla fine è il risultato che conta e i fatti dicono che la Lazio non è riuscita a sfruttare il mezzo passo falso del Milan nell’anticipo di ieri. Molto pericoloso Hernanes, autore anche del gol del pareggio, mentre nel Catania è il collettivo a farla da padrone. Gli etnei cercano di sosprendere i padroni di casa sfruttando la velocità dei propri attaccanti, ma il vantaggio arriva sugli sviluppi di un calcio d’angolo ben sfruttato da Silvestre, che di testa insacca alle spalle di Muslera. La risposta immediata di Hernanes riporta l’equilibrio, che resterà tale fino al termine dell’incontro.

1°Tempo – I primi minuti servono alle due compagini per studiarsi, ma è il Catania a tentare per primo la via del goal: al 10′ è Gomez che dal limite dell’area, defilato sulla destra, tenta di sorprende Muslera con un gran tiro, su cui il portiere uruguagio non ha problemi ad intervenire.

La risposta della Lazio non  si fa attendere: al 14′ Hernanes sfrutta un cross dalla trequarti, stoppa di petto in area e calcia, ma la conclusione termina a lato di pochissimo. Buon momento per la Lazio: al 18′ una discesa di Radu innesca Floccari al limite dell’area: l’attaccante salta un difensore e calcia in porta, ma Andujar compie un grande intervento, deviando in corner.

La partita sembra spegnersi, il ritmo diventa lento e, nonostante il Catania non riesca mai a rendersi pericoloso, la Lazio non riesce ad approfittarne.

Al 43′ il colpo di scena: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Llama, Silvestre colpisce di testa e segna il goal del vantaggio.

La Lazio però non ci sta e risponde immediatamente: i biancocelesti recuperano la sfera sulla propria trequarti, Hernanes viene servito e corre col pallone sino al limite dell’area, da cui lascia partire un  destro rasoterra che Andujar può solo sfiorare.

Sul punteggio di 1-1 si va negli spogliatoi.

2° Tempo – La Lazio cerca la vittoria spingendosi in avanti, ma lasciando spazi per il contropiede dei siciliani. Al 51′ dopo una splendida serpentina al limite dell’area, l’argentino Zarate prova un tiro insidioso, che Andujar è molto bravo a togliere dallo specchio della porta.

Per assistere ad un’altra occasione da rete bisogna aspettare il 76′: Zarate entra in area da sinistra e tenta un tiro a girare sul secondo palo, che però termina alto di poco.

In un secondo tempo scialbo, il finale diventa incandescente: al 92′ fuga di Martinho che penetra in area dalla sinistra e tira, ma Muslera respinge. Un minuto più tardi è ancora Catania: Gomez trova Antenucci in area di rigore, ma il suo tiro di sinistro è ben bloccato a terra dal portiere biancoceleste.

Al 94′ Hernanes tenta la conlcusione dalla lunga distanza, Andujar para bene in corner. Un minuto dopo c’è la più ghiotta occasione per il Catania: contropiede velocissimo, con Gomez che arriva al limite e serve Potenza, il quale non tira, preferendo servire un compagno in mezzo all’area, ma il ritorno di Biava salva il risultato.

Termina così una sfida per grandi tratti senza emozioni, ma che ha riservato un finale da cardiopalma.

Tabellino:
Lazio (4-2-3-1): Muslera; Lichtsteiner, Biava, Dias, Radu; Brocchi, Ledesma (66′ Matuzalem); Hernanes, Floccari (84′ Rocchi), Mauri (66′ Foggia); Zarate. A disp. : Berni, Diakitè, Cavanda, Bresciano. All. Reja

Catania (4-1-4-1): Andujar; Potenza, Silvestre, Terlizzi, Alvarez; Biagianti; Gomez, P. Ledesma, Llama (54′ Izco), Mascara (54′ Martinho); Morimoto (74′ Antenucci). A disp. : Campagnolo, Capuano, Sciacca, Ricchiuti. All. Giampaolo

Marcatori: 43′ Silvestre, 46′ Hernanes

Ammoniti: Silvestre, Morimoto (C), Hernanes (L)

Alberto Ducci