Home Notizie di Calcio e Calciatori

Serie A, Palermo-Roma 3-1:Miccoli batte Totti e lo show rosanero annienta i giallorossi

CONDIVIDI

Il Palermo fantasia abbatte anche la Roma. Capitolini superati 3-1 e scavalcati in classifica dai siciliani. Il successo sui giallorossi è arrivato grazie alle reti di Miccoli nel primo tempo e di Ilicic e Nocerino nella ripresa. A tempo scaduto è arrivato il sigillo finale, ma tardivo, di Francesco Totti. I rosanero agganciano anche l’Inter in classifica e ripartono ufficialmente alla rincorsa del quarto posto, sfuggito per un soffio l’anno scorso.

Ranieri sopperisce all’assenza dello squalificato Nicolas Burdisso inserendo Mexes al fianco di Juan. Nel trio di centrocampo viene schierato l’ex-rosanero Simplicio. Confermato il tridente offensivo formato da Totti, Borriello e Menez. Rossi risponde con il suo tridente fantasia: Pastore e Ilicic alle spalle di Miccoli, tornato al gol contro il Cesena nello scorso turno.

1°TEMPO – In un Renzo Barbera quasi esaurito, il primo brivido arriva al ‘2 quando Riise prova il bolide dalla distanza. Sirigu scalda i pugni e respinge. Al ‘6 capitan Totti tenta di sorprendere tutti su calcio di punizione, sfruttando il forte vento. La sfera però, si allarga troppo e va fuori. Rispondono i padroni di casa con Ilicic che al ‘7 lancia Pastore in uno contro uno con Mexes e ci vuole una grande copertura del francese per stoppare l’avanzata del fantasista rosanero. Si gioca su ritmi alti e al ’12 gli uomini di Ranieri vanno vicini al vantaggio. Azione insistita dalla sinistra, Menez calcia da posizione defilata e costringe Sirigu al grande intervento di piede per sventare la minaccia. Al minuto 20 sono i rosanero a sbloccare il risultato.

Ilicic arriva sull’out di sinistra e mette un rasoterra in area. Miccoli raccoglie, controlla e di sinistro batte J.Sergio sul suo palo. 1-0. La reazione della Roma arriva al ’22 con un rasoterra su punizione di Borriello. Sirigu è attento e para. Qualche difficoltà, per gli ospiti, nell’impostare l’azione. Merito anche dell’ispirato trio offensivo di Rossi che mette costantemente sotto pressione la retroguardia capitolina. Tuttavia la voglia non manca ai giallorossi e al ’39 c’è gran lavoro per Sirigu. Prima Totti lo costringe alla respinta di pugno e poi il tiro di Pizarro finisce di poco a lato. Il primo tempo si conclude con l’assedio della Roma alla ricerca del pareggio che non arriva. Si va al riposo sull’1-0.

2°TEMPO – Nell’intervallo Munoz accusa problemi fisici e viene sostituito da Goian. Al ’49 Pastore riesce a penetrare al centro dell’area con la palla del 2-0 ad un passo, ma J.Sergio ipnotizza l’argentino che si fa parare il tiro sciupando tutto. Anche se vengono lasciati spazi ai pericolosissimi contropiedi del Palermo, la Roma si getta in avanti così come aveva chiuso la prima frazione. Ma al ’61 è ancora il Palermo a trovare il gol, forse nel momento migliore dei capitolini. Cross sottoporta di Balzaretti, prontamente ribadito in rete da Ilicic che si era inserito in area. Ranieri tenta il tutto per tutto inserendo Baptista per Pizarro, ma di contro, al ‘65 arriva il terzo gol dei siciliani. Contropiede tre contro due dei rosa, Pastore dentro per Bovo, il difensore mette al centro per l’accorrente Nocerino che di piatto firma il 3-0.

Al ’73 altra ripartenza dei padroni di casa che con il neo entrato Maccarone hanno un’altra occasione per aumentare il vantaggio. Il diagonale di Big Mac però, è impreciso. Ilicic, migliore in campo, cerca la doppietta al ’76 con un tiro da fuori, ma J.Sergio si allunga e para. L’ultimo ad arrendersi nella Roma è De Rossi che all’83 ci prova da fuori area. Con lo sguardo Sirigu accompagna il pallone fuori. Al ’92 c’è ancora tempo per il gol della bandiera di Francesco Totti che segna con un diagonale di destro. Subito dopo, Brighi fischia tre volte, come i gol del Palermo che hanno affossato la Roma. I rosanero scavalcano proprio i giallorossi in classifica e agganciano l’Inter a quota 23 punti.

Palermo – Roma    3 – 1

Marcatori: Miccoli al ’20, Ilicic al ’61, Nocerino al ’65, Totti al ‘92

(4-3-2-1): Sirigu; Cassani, Bovo, Munoz(dal’45 Goian), Balzaretti; Bacinovic, Migliaccio, Nocerino, Ilicic, Pastore(dall’89 Liverani); Miccoli(dal’71 Maccarone). A disposizione: Benussi, Garcia, Kasami, Pinilla. All. Delio Rossi

(4-3-1-2): J. Sergio; Cassetti, Juan, Mexes, Riise; Pizarro(dal’62 Baptista), De Rossi, Simplicio, Menez(dal’68 Cicinho); Totti, Borriello. A disposizione: Lobont, Castellini, Burdisso G., Brighi, Rosi. All. Claudio Ranieri

Arbitro: Brighi di Cesena

Ammoniti: Bacinovic, De Rossi

Giuseppe Greco