Home Televisione

Digitale terrestre: è la volta di Veneto ed Emilia

CONDIVIDI

Continua la seconda fase di passaggio al digitale terrestre, che, cominciata giorno 27 novembre, terminerà il prossimo 15 dicembre.

Questa volta ne saranno protagoniste le città principali dell’Emilia Romagna e della regione Veneto, incluse Mantova e Pordenone, quest’ultima prima città del Friuli Venezia Giulia a lasciare il sistema analogico.

La digitalizzazione avrà luogo nelle Aree Tecniche 5, 6 e 7 e interesserà circa 1.200 comuni e più di 4,5 milioni di famiglie, cioè circa 11 milioni di individui. Basti pensare che soltanto domani effettueranno il passaggio ben 848 comuni, raggiungendo un totale di 8 milioni e mezzo di persone, nonché il 75% dell’intera area.

Per usufruire del segnale in digitale terrestre, come hanno già fatto le altre regioni, basterà acquistare un decoder digitale da collegare alla propria tv, o in alternativa dotarsi di un apparecchio già provvisto di decoder, così come lo sono tutti i nuovi televisori venduti a partire dal mese di aprile dell’anno scorso. In questo modo non dovrà essere necessario alcuna modifica all’impianto di ricezione, in quanto il nuovo digitale sfrutta la tradizionale antenna televisiva per ottenere il segnale di ricezione.

Domani giorno 30 novembre, inoltre, gli abitanti delle aree in cui avverrà il passaggio al digitale, dovranno effettuare la risintonizzazione dei canali. Con lo switch off concluso, saranno così 16 milioni le famiglie che usufruiranno del digitale: si conteranno insomma circa 40 milioni di individui (ricomprendendo, oltre alle regioni citate e a quelle appena passate al digitale, Sardegna, Val d’Aosta,Trentino Alto Adige, Piemonte Occidentale, Lazio e Campania, migrate al digitale negli scorsi anni). Mentre a fine 2010, a switch off ultimato, la penetrazione della televisione digitale in Italia toccherà il 90%, l’80% del quale sara’ attribuibile al Dtt (stime da e-Res).

Martina Guastella

Comments are closed.