Fiorentina: Gilardino out 3 settimane, Boruc verso il recupero

L’infortunio patito durante la trasferta di Torino contro la Juventus costringerà Alberto Gilardino a star fuori le prossime tre settimane. L’attaccante biellese salterà dunque la gara casalinga con il Cagliari e la trasferta di Udine, per poi rientrare nella prima gara di gennaio, il giorno dell’Epifania, nella sfida del Dall’Ara contro il Bologna.

Come si legge sul sito ufficiale della Fiorentina, “gli accertamenti diagnostici odierni eseguiti ad Alberto Gilardino hanno evidenziato una lesione distrattiva di secondo grado del muscolo bicipite- femorale. La prognosi per la ripresa dell’attività sportiva è di 3 settimane“.

Notizie più rassicuranti per Artur Boruc, uscito a sua volta malconcio dalla gara contro i bianconeri. Il portiere polacco aveva accusato un problema alla spalla dopo una bella parata su Chiellini, ma aveva stretto i denti ed era rimasto in campo (la squadra viola aveva già effettuato i tre cambi).

Il comunicato del club gigliato rende noto che “sia la visita specialistica che gli esami diagnostici hanno escluso cause significative di lesione associate alla sublussazione gleno-omerale. L’eventuale disponibilità per le prossime gare sarà valutata in base alla risposta clinica della spalla al gesto tecnico-specifico sul campo“.

DOMANI CONTRO LA REGGINA – Intanto domani sera (ore 20.45, diretta tv su La7) la Fiorentina affronterà la Reggina per il quarto turno di Coppa Italia. Mihajlovic è ancora una volta alle prese con numerose assenze: oltre a Gilardino e Boruc, mancheranno infatti Frey, Natali, Cristiano Zanetti, Montolivo, Jovetic, Mutu e probabilmente il giovane Camporese.

Ecco perché sono stati aggregati alla prima squadra ben sette giocatori della Primavera: il portiere Seculin, i difensori Piccini e Masi, il centrocampista Taddei e gli attaccanti Acosty, Carraro e Seferovic. Il tecnico serbo ha già annunciato che qualcuno di questi partirà dal primo minuto.

Pier Francesco Caracciolo