Liga, Barcellona-Real Madrid 5-0: una lezione di calcio per Mourinho

Josè Mourinho aveva subito appena 6 reti in questo campionato ed era arrivato a Barcellona con l’intenzione di battere Guardiola: il Barcellona invece regala al portoghese una lezione di calcio rifilando 5 goal e non facendo realizzare nemmeno un’azione di gioco ai madrileni. La squadra dei galacticos torna a casa con la rete gonfissima, 8 ammoniti e 1 espulso oltre a due risse, una scatenata da Cristiano Ronaldo e una da Sergio Ramos, che fanno perdere anche la dignità ai giocatori di Mourinho. Sabato ci sarà il Valencia e la squadra dovrà contare tutti gli squalificati. Il Barcellona conquista la vetta  della classifica con 34 punti e lascia il Real a 32.

1 TEMPO
– La partita è ad altissimi livelli e al 6′ del primo tempo c’è già una grande azione della squadra di casa con Messi che colpisce il palo calciando di sinistro dal limite dell’area dopo l’assist di Puyol da calcio d’angolo. Passa un minuto e ci riprovano i blaugrana con Dani Alves che al 7′ calcia potentissimo verso la porta: palla fuori dallo specchio della porta di pochissimi centimetri. Al 10′ arriva però il vantaggio della squadra locale: Iniesta libera Xavi davanti la porta che scavalca Casillas con un leggero pallonetto di destro per l‘1 a 0 del Barcellona.

Prova a rispondere la squadra di Mourinho con Di Maria al 12′ che entra in area di rigore e conclude di potenza verso la porta trovando la respinta in angolo di Victor Valdes. Al 18′ però il Barcellona non dà la possibilità al Real Madrid di riprendersi e raddoppia con Pedro: tiro preciso di destro dal centro dell’area per il 2 a 0. Al 26′ ancora clamorosa occasione per il Barcellona: Pedro si trova a tu per tu con Casillas in posizione totalmente defilata con Villa che si libera dinanzi alla porta spalancata; l’attaccante però preferisce tentare il tiro e trova la respinta del capitano dei galacticos.

Al 32′ tensione in campo con Ronaldo che spinge Guardiola per recuperare velocemente la palla: si scatena una rissa con un Victor Valdes molto vigoroso, che viene ammonito insieme al portoghese. Qualche minuto più tardi proprio Ronaldo ha una buona occasione da calcio di punizione: palla fortissima che sfiora il palo sinistro. Al 36′ viene ammonito anche Pepe per un durissimo fallo su Messi a centrocampo. Al 42′ Messi ruba palla a Sergio Ramos e si lancia verso l’area, prova la finta su Pepe che però non abbocca e ferma l’attaccante.

Il primo tempo termina con un’ammonizione per Messi che simula un colpo in viso da parte di Ricardo Carvalho.

2 TEMPO – Si torna in campo con M. Diarra al posto di Ozil. Al 3′ grandissima occasione per il Barcellona con Messi che insiste al limite e arriva al tiro che viene ribattuto da Ramos: sulla respinta arriva Pedro che tenta il tiro che però viene ribattuto da Casillas sui piedi di Villa, ci prova anche quest’ultimo che però trova ancora il portiere madrileno sulla traiettoria. Al 6′ lancio di Messi per Xavi che conclude sull’esterno della rete da posizione defilata.

Al 10′ il Barcellona arriva a tre con Messi che supera Marcelo e passa la palla a Villa: in area di rigore l’attaccante spagnolo punisce Casillas con un tiro sul secondo palo. Vengono ammoniti Marcelo per il fallo e Casillas per le proteste. Passano due minuti e Villa arriva alla doppietta: lancio perfetto dal centrocampo di Messi per Villa che conclude tra le gambe del portiere spagnolo per il 4 a 0.

Esce Marcelo ed entra Arbeloa al 15′. La palla resta tra i piedi del Barcellona senza dare possibilità al Real Madrid di creare un’azione: solo al 25′ c’è un’interruzione nella fitta rete di passaggi del Barça per un fallo di mano di Carvalho che viene ammonito. Nei successivi 5 minuti vengono ammoniti anche Sergio Ramos e Khedira che non riuscendo a prendere la palla prendono le gambe degli avversari. Al 30′ esce Villa ed entra Bojan.

Al 31′ proprio il nuovo entrato viene lanciato a rete, incespica però nella corsa e viene recuperato da Pepe: un minuto dopo riceve nuovamente palla Bojan e dal limite scarica il destro che viene respinto da Casillas. Si susseguono serie di passaggi del Barcellona e tentativi di azioni da parte del Real Madrid: doppia sostituzione poi per Guardiola che inserisce Jeffren e Keita al posto di Pedro e Xavi. C’è tempo però per un quinto goal di Jeffren appena entrato: Bojan si invola sulla fascia e passa in rasoterra in mezzo all’area dove Iniesta non arriva ma arriva Jeffren che conclude con un fortissimo tiro sotto la traversa.

La partita termina con una scontatissima rissa: Sergio Ramos rifila una manata in viso a Puyol guadagnandosi il rosso diretto dopo aver dato un fortissimo calcio a Messi.

Barcellona: (4-3-3): Victor Valdes; Dani Alves, Piqué, Puyol, Abidal; Xavi (43′ st. Keita), Iniesta, Busquets; Pedro (44′ st. Jeffren), Villa (30′ st. Bojan), Messi.
A disposizione: Pinto, Maxwell, Adriano, Mascherano. All: Guardiola

Real Madrid (4-2-3-1): Casillas; Sergio Ramos, Pepe, Carvalho, Marcelo (15′ Arbeloa); Khedira, Xabi Alonso; Cristiano Ronaldo, Ozil (1′ st. M. Diarra), Di Maria; Benzema.
A disposizione: Dudek, Albiol, Leon, L. Diarra, Higuain. All: Mourinho

RETI: 10′ pt. Xavi (B), 17′ pt. Pedro (B), 10′ st. Villa (B), 12′ st. Villa (B), 45′ st. Jeffren (B)
Ammoniti: 32′ pt. Cristiano Ronaldo (R), 32′ pt. Victor Valdes (B), 36′ pt. Pepe (R), 45′ pt. Messi (B), 10′ st. Marcelo (R), 10′ st. Casillas (R), 25′ st. Carvalho (R), 27′ st. Sergio Ramos (R), 29′ st. Khedira (R), 35′ st. Puyol (B)
Espulsi: 45′ st. Sergio Ramos (R)

Mario Petillo