Liga, stasera il Clasico Barcellona-Real Madrid: è sfida Guardiola-Mourinho

CONDIVIDI

Ci siamo. Mancano poche ore al Clasico di Spagna Barcellona-Real Madrid, che questa sera alle 21 al Camp Nou daranno vita ad una partita che promette spettacolo ed emozioni.

Real primo, Barça secondo; un solo punto in classifica divide Pep Guardiola da Josè Mourinho. I due per la prima volta si affrontano nella Liga.

Ad accendere la vigilia dell’attesissimo match è proprio lo Special One: “Sono club che possono essere i migliori del pianeta, con i giocatori più bravi e tutte le condizioni in modo che vada in scena una grande partita”.

Di fronte ci sarà un Barcellona che il tecnico portoghese rispetta e del quale teme soprattutto “Il loro essere squadra, come sempre”. Il Real però non sarà da meno: ”Ovviamente noi non cambieremo il nostro modo di giocare e di lavorare nonostante di fronte ci siano i blaugrana. Spero però che la mia squadra abbia la mentalità giusta per perdere senza perdere la fiducia e vincere mantenendo i piedi per terra. Li rispettiamo come qualunque altro avversario”.

Una partita che sarà importante vincere, ma che non sarà decisiva secondo Mou ai fini della conquista del campionato: “Domani sarà solo campionato, un torneo dove sono state giocate solo 12 partite e non sarà una sfida decisiva. La partita di lunedì non decide nulla, chi perde non avrà perso alcun trofeo. A me piace la pressione dentro-fuori della Champions League”.

Il tecnico poi commenta la designazione arbitrale: “Il Barcellona è felice per la scelta di Iturralde mentre lo è di meno il Real Madrid. È un dato di fatto che sta lì. Comunque Iturralde non è un tifoso del Barcellona ma degli arbitri, ho fiducia in lui e lo aiuteremo”.

Chiusura con una stoccatina nei confronti di Guardiola: “Ha il suo stile e non lo commento. Se lui è contento del suo stile siamo tutti felici: fantastico!”.

Pronta è arrivata la risposta di Pep Guardiola, pacata ma tagliente: “Come vedo Mourinho? Come sempre. E’ certo che dà tantissimo ai suoi giocatori. Il Real è una squadra eccellente…in contropiede, la migliore del mondo. Ma per fare il contropiede serve una squadra che attacchi. E noi attaccheremo. Sarà una grande partita”.

Francesco Mancuso