Udinese-Napoli 3-1: Guidolin vola basso ed elogia Di Natale

L’Udinese e Di Natale asfaltano il Napoli. Al Friuli la gara finisce infatti 3 a 1, grazie ad una tripletta dell’attaccante napoletano, che per rispetto verso la squadra del cuore non ha esultato. L’attaccante della squadra di Guidolin è andato a segno al 15′ con un calcio di rigore procurato da Sanchez. Il raddoppio è arrivato al 44′ con un bel destro dalla distanza, che ha fulminato De Sanctis, piazzandosi all’angolino sinistro della porta difesa dal portiere partenopeo. Il tris Totò l’ha calato al 56′ con un calcio d’angolo deviato goffamente in porta da Hamsik. Hamsik che ha poi segnato la rete del 3 a 1 finale alcuni secondi dopo, con una botta dalla distanza che ha trafitto Handanovic.

Diversi gli stati d’animo dopo il fischio finale del match.

Per l’Udinese hanno parlato Di Natale e Guidolin. Il bomber ai cronisti ha infatti detto che “Quella di oggi è stata una bella partita, ben giocata da tutte e due le squadre. Alla fine l’Udinese è uscita meglio. Il secondo gol è in assoluto il più bello che io abbia segnato. La palla ha preso l’effetto giusto ed è risultata imprendibile per De Sanctis. Non ho esultato perché sono napoletano, ma lo sport è questo: siamo dei professionisti ed io ho fatto il mio dovere. Abbiamo conquistato una vittoria importante contro un grande Napoli. Gli Azzurri ci hanno messo in difficoltà, ma siamo stati bravi a difenderci“. Gli ha fatto eco il suo allenatore Guidolin, che ai cronisti ha dichiarato “Abbiamo fatto una grande gara contro una grande squadra. Volevamo prendere il Napoli in velocità, forse giocando un po’ come loro. I ragazzi hanno aggredito bene gli spazi ed hanno messo la gara sul giusto binario tattico. Handanovic? Non è solo un para-rigori, ma anche un grande portiere, e se oggi non ci avesse salvato il Napoli ci avrebbe messo in difficoltà. Di Natale? Totò è un fuoriclasse“.

Nel Napoli hanno invece parlato Mazzarri ed il portiere De Sanctis. L’allenatore dei Campani ha rilasciato i seguenti commenti ai giornalisti: “Nel secondo tempo abbiamo giocato bene, ma gli episodi finiscono per condizionare la partita. Era scritto che dovevamo perdere; Di Natale poi si scatena sempre contro le mie squadre; ha infatti segnato un gol bellissimo in occasione del 2-0; l’Udinese era messa bene in campo, ha segnato alla prima occasione e poi ha potuto giocare di rimessa; sul 3-0 Hamsik ha sbagliato un rinvio facile e poi ha fallito il rigore; il risultato mi sembra tutto sommato eccessivo“. Il portiere partenopeo ha invece contestato la decisione arbitrale, che ha permesso all’Udinese di usufruire del rigore che ha sbloccato il match. “‘Quello su Sanchez non era rigore– ha sostenuto De Sanctis a fine gara, aggiungendo poi –Ho chiuso lo specchio della porta e quando lo ha capito si è allungato la palla con la gamba sinistra e con la destra ha cercato il contatto. Gli arbitri dovrebbero conoscerlo, è spesso protagonista di episodi simili“.

Simone Lo Iacono