Ajax-Real Madrid, arrivano le sanzioni per Mourinho

Non solo la beffa della sconfitta contro il Barcellona per 5 a 0 nel Clasico della Liga, ma anche il danno in seguito a quanto accaduto nella gara contro l’Ajax vinta per 4 a 0. Con la vittoria in tasca, infatti, Mourinho, aveva ordinato a Sergio Ramos e Xabi Alonso di farsi espellere tramite doppia ammonizione: l’ordine era partito da Dudek, secondo portiere, e arrivato al capitano Casillas che poi ha riferito ai suoi compagni di squadra di trovare un modo per farsi cacciare dal campo di gioco. Niente di più semplice di una perdita di tempo e missione compiuta.

La mossa di Mourinho ovviamente nasceva con lo scopo di annullare i cartellini gialli, che sommati portano in diffida, ai due suoi giocatori che quindi non avrebbero giocato contro l’Auxerre, in una gara ininfluente, e sarebbero tornati a disposizione per gli ottavi. L’idea, per quanto interessante, è costata cara all’allenatore portoghese che subito è finito nel mirino dell’UEFA e oggi, a distanza di quasi una settimana, è arrivata la sanzione: una giornata di squalifica, da scontare in gare di Champions League, e una gara con la condizionale che resterà attiva per 3 anni e 40 mila euro di multa. In poche parole accadrà questo: Mourinho non potrà sedersi in panchina contro l’Auxerre e se nel corso dei prossimi tre anni commetterà una nuova scorrettezza scatterà immediatamente una giornata di squalifica. Lo stesso provvedimento è stato preso per la nazionale italiana che rischia una partita a porte chiuse per i fatti avvenuti durante Italia-Serbia a Genova.

Al Real Madrid verrà commissionata una multa da 120mila euro, a Sergio Ramos e Xabi Alonso una 20mila, a Casillas una da 10mila e a Dudek una da 5mila. Entro venerdì c’è la possibilità di avanzare un ricorso da parte del Real Madrid per appellarsi alla sentenza emessa in giornata.

Mario Petillo