Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

La Russa su Wikileaks: solo gossip mediatico

CONDIVIDI

“Tutto quello che è stato pubblicato dai giornali è poco più che gossip mediatico”. Così il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, in un’intervista a Maurizio Belpietro, liquida la questione che ha creato turbolenze nella diplomazia internazionale, minimizzando sui contenuti delle rivelazioni rese dal sito di Julian Assange.

“Stando a Wikileaks – ha osservato La Russa – non ci sarebbe un solo leader sano di mente, tra botulino, nottate allegre e nudità varie. In realtà sta uscendo solo quello che può mettere in difficoltà e imbarazzo gli Usa. D’ora in poi i diplomatici staranno più attenti, sapranno che le loro comunicazioni potranno essere divulgate”.

Secondo il responsabile della Difesa, le pubblicazioni ufficializzate nella serata di domenica non rappresentano una minaccia per i rapporti tra Usa e Italia, ma segnalano piuttosto la necessità di procedere con più prudenza: “Tutto dovrà essere verificato con più attenzione – ha spiegato La Russa – perché ci sarà sempre un Wikileaks pronto a divulgare qualche comunicazione privata”.

Da qui l’invito a evitare polemiche e strumentalizzazioni domestiche: “Il problema – ha notato il coordinatore del Pdl – è che alla nostra sinistra anti-italiana non importa nulla se da tutto questo può nascere una crisi diplomatica seria. A loro interessano solo eventuali critiche a Berlusconi, anche se queste sono state mediate da qualche giornale di sinistra, fatte proprie da alcuni funzionari americani  e ‘rimbalzate’ da Wikileaks”. Una congiuntura internazionale che – secondo La Russa – avrebbe fornito all’opposizione l’occasione ideale per sparare addosso al nemico di sempre.

E sulla richiesta del Copasir, smanioso di interpellare il presidente del Consiglio su alcuni  temi che riguardano la sicurezza nazionale, il ministro ha tagliato corto: “Non c’è spazio per speculazioni politiche. Il Copasir è un’istituzione seria, non un luogo di polemiche”.

Maria Saporito

Comments are closed.