Lady Gaga chiude i battenti sul web a fin di bene

Non è solo la regina dei travestimenti e delle vendite da capigiro. Non è solo una provocatrice sul palco (e non solo) e una cantante che ha milioni di fan nel mondo. È anche una donna sensibile e attenta ai problemi che affliggono il mondo intero. Se non l’ avete ancora capito, il soggetto è Lady Gaga.

La cantante di successi come “Poker Face” o “Paparazzi”, per non parlare dell’ ultimo singolo, “Alejandro”, ha deciso di chiudere il suo account di Facebook e quello di Twitter in occasione della Giornata Mondiale contro l’ Aids, fino a quando non sarà stata raccolta una cifra pari a un milione di euro da destinare all’ associazione Keep a Child Alive, che offre sostegno alle famiglie dei bambini colpiti dalla malattia.

Stefani Joanne Angelina Germanotta, questo il vero nome della pop star più amata del momento, ha così invitato molti suoi colleghi e amici a seguire il suo esempio e a sostenere la lotta del mondo contro le malattie sessualmente trasmissibili. E non sono state poche le star che hanno risposto a questo appello per il primo Digital Life Sacrifice: seguiranno a ruota l’ eccentrica cantante molte star da Justin Timberlake ad Alicia Keys, Usher, Elijah Woods, Serena Williams e ancora tanti altri. Tutti loro chiuderanno i battenti sul web, chiudendo i loro profili sui social network nel corso della Giornata mondiale contro l’Aids. Così facendo, sperano di sensibilizzare i loro fan più fedeli e indurli a versare una quota per l’ associazione Keep a Child Alive.

La campagna Digital Life Sacrifice è stata organizzata dall’ associazione succitata, che è stata fondata da Alicia Keys, la quale ha dichiarato:E’ molto importante usare queste piattaforme di comunicazione che frequentiamo normalmente”.

Queste star hanno girato dei video che rappresentano la loro morte digitale, dal titolo “last tweet and testament”.

A. L.