L’ex moglie di Pato: Se potessi avere 57mila euro al mese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:16

Vi ricordate quest’allegra canzoncina? “Se potessi avere mille lire al mese, senza esagerare, sarei certo di trovare tutta la felicità”. Potrebbe benissimo cantarla Sthefany Brito, solo che al posto delle celebri mille lire, la richiesta dell’ex moglie di Pato è un tantino più esosa.

Il Tgcom, infatti, riporta la notizia secondo cui la Brito, dopo la fine del matrimonio durato circa nove mesi con il calciatore del Milan Alexandre Rodrigues da Silva, meglio noto come Alexandre Pato, avrebbe chiesto 57mila euro come mantenimento mensile. E la cifra non sarebbe neanche tanto alta, considerando che la ex signora Pato aveva inizialmente chiesto molto di più.

La Brito ha rilasciato un’intervista al quotidiano brasiliano ‘O Dia‘ (via Tgcom) in cui ha parlato del matrimonio con l’attaccante del Milan: “Se lui avesse mollato la carriera per rimanere in Brasile con me dopo il matrimonio, forse sarei stata io ad essere costretta a pagargli gli alimenti finché non avesse trovato un’altra occupazione”. I due si erano sposati nel luglio dello scorso anno e, secondo quanto detto dall’attrice brasiliana, le scelte di vita del giocatore sarebbero dunque alla base del divorzio.

Secondo quanto riportato sull’articolo, la ex signora Pato avrebbe fatto sin da subito una richiesta di assegno familiare troppo esosa, non condivisa dai legali del calciatore, i quali sottolineano anche il fatto che non ci sono figli né un matrimonio lungo: “Tra l’altro la Brito non può essere considerata una persona con difficoltà di reinserimento nel mondo del lavoro, quindi non si capisce la ragione di un assegno di mantenimento di tale entità” (fonte Tgcom).

Ma, a dirla tutta, chi non vorrebbe vivere con 57mila euro al mese?

(Fonte: ‘O Dia’, via Tgcom; foto: AP Photo/Fernando Soutello, AGIF, via Tgcom)

Antonella Gullotti

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!