Occupazione in calo nelle grandi imprese

Nel mese di settembre 2010 l’indice destagionalizzato dell’occupazione nelle grandi imprese ha registrato un calo congiunturale dello 0,1% al lordo della Cassa integrazione guadagni e dello 0,2% al netto dei dipendenti che stanno usufruendo di tale ammortizzatore sociale.

Lo comunica l’Istat, dai cui dati si evince come la variazione della media degli ultimi tre mesi rispetto ai tre mesi precedenti sia stata di -0,2%, sia al lordo, sia al netto della Cig.

Nel confronto tra la media del trimestre luglio-settembre e quella dei tre mesi precedenti il dato è calato dello 0,3% sia al lordo, sia al netto della Cig.

In termini tendenziali, nel periodo da settembre 2010 rispetto a settembre 2009, si sono registrate variazioni negative dell’1,5% al lordo della Cig e dell’1% al netto della Cig.

Nei primi nove mesi del 2010 la variazione media dell’occupazione, rispetto allo stesso periodo del 2009, è stata del -1,8% al lordo della Cig e di -1% al netto della Cig.

L’occupazione nelle grandi imprese dell’industria ha segnato, in termini tendenziali, una diminuzione del 2,2% al lordo dei dipendenti in Cig e dello 0,9% al netto dei dipendenti in Cig.

Complessivamente, nei primi nove mesi del 2010 la variazione dell’occupazione, rispetto allo stesso periodo del 2009, è stata di -2,5% al lordo della Cassa e di -0,6% al netto di essa.

Passando ai servizi, l’indice dell’occupazione alle dipendenze nelle grandi imprese ha fatto registrare, al netto della stagionalità, una variazione congiunturale nulla sia al lordo, sia al netto della Cig.

La variazione della media del trimestre luglio-settembre rispetto ai tre mesi precedenti è stata di -0,2% sia al lordo, sia al netto della Cig.

L’occupazione nelle grandi imprese dei servizi nel mese di settembre ha segnato un calo tendenziale degli indici grezzi dell’1% sia al lordo, sia al netto della Cassa.

Nel confronto tra i primi nove mesi dell’anno e il medesimo periodo del 2009, la variazione è stata di -1,4% al lordo della Cig e di -1,3% al netto della Cig.

Marco Notari