Sony e Microsoft: bufala sui rifornimenti di Move e Kinect?

Un famoso analista videoludico, Michael Patcher, ha accusato la Sony e la Microsoft riguardo i dati diffusi in merito alle scorte di Move e Kinect.

Patcher ha rivolto delle accuse piuttosto forti alla Sony dichiarando: “Sony ha distribuito 2,5 milioni di unità negli Stati Uniti e in Europa, e le loro vendite non  sono in nessun luogo vicine a queste cifre

In altre parole, l’accusa che l’analista rivolge all’azienda è quella di dichiarare il falso circa le scorte di Move  che, secondo quanto asserito da Sony,  sarebbero in esaurimento. Il motivo? quello di aumentare la domanda.

Secondo Pachter la stessa cosa viene fatta dalla Microsoft con il suo Kinect, anche se la situazione viene gestita in maniera leggermente migliore.

Chiudendo con le parole dell’analista statunitense: “Penso che le due aziende agiscano in modo molto simile per far credere ai consumatori che i loro dispositivi sono molto ricercati e difficili da reperire. Ciò di solito funziona per stimolare la domanda”.

Cristina Rufini