Torna il teleteatro: una Filumena Marturano da non perdere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

Su Raiuno questa sera il teatro torna “in onda”.  Filumena Marturano è il prima di un ciclo di rappresentazioni teatrali che ripropongono l’opera dell’indimenticato Eduardo De Filippo; prossimamente verrano trasmessi “Napoli Milionaria”, “Sabato, domenica e lunedi”‘ e “Questi fantasmi”.

Alcuni ricordano ancora le riprese pure, senza adattamento, che trasmettevano (inizialmente in diretta) dai teatri di Govi, ad esempio, o dello stesso De Filippo. Alcune di queste sono ancora occasionalmente ritrasmesse nei palinsesti straordinari delle festività. Sono passati però trentatré anni da quando il teatro di prosa non occupa le prime serate televisive.

Il ciclo di teleteatro ora proposto da Raiuno poggia sull’adattamento dei ritmi teatrali a quelli televisivi; il progetto ha richiesto un anno e mezzo di preparazione e ha potuto contare sul sentito impegno di Massimo Ranieri, che, oltre a recitare nei panni dei protagonisti, firma la regia teatrale (di Franza Di Rota quella televisiva).  Sarà, invece, Mariangela Melato ad interpretale la Filumena Marturano di questa sera.

L’unica polemica sollevata sull’iniziativa riguarda la traduzione del copione dal dialetto napoletano alla lingua italiana. Tutti concordi che tradurre sia discostarsi, in meglio o in peggio dall’originale, i più sono scettici sulla giustificazione addotta, ossia la necessità di farsi comprender dall’Italia intera:  essi obbiettano, probabilmente a ragione, che De Filippo è sempre stato compreso, a teatro o nella riproposizione televisiva, e che dunque la truduzione sia inutile – ricordiamo simpaticamente il genovese che si autocorreggeva in italiano, di Gilberto Govi-. Il napoleano doc Massimo Ranieri supporta la scelta e la sua motivazione, e appoggiato dalla Melato assicura: “Posso garantire che lo spirito eduardiano è rimasto assolutamente intatto”.

Piccole polemiche a parte, molto entusiasmo e grande  aspettativa si stringono intorno alla serata di oggi. La Rai sembra provare ad alzare il livello medio della televisione: nel primo, secondo o terzo canale, chi per un tipo di pubblico, chi per un altro, dal prezioso Vieni via con me alla recentissima ricomparsa del teatro, la televisione pare rinvigorirsi diversificando format, messaggi e finalità.
Speranzosi in un buon adattamento e una buona regia, questa sera potremmo accendere la televisioni sicuri che le basi ci sono tutte: diffidenti o amanti del teatro, non perdiamo l’occasione di gustarci, dal piccolo schermo, la nostra Filumena Marturano!

Giulia Antonini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!