Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Wikileaks, Frattini irrefrenabile: “Catturate Assange”

CONDIVIDI

Grandi banche, la Bp, l’intelligence russa: saranno questi i nuovi obiettivi dei file di Wikileaks pronti a esser rilasciati “per settimane”, annunciano dal sito diretto da Julian Assange. Che su Forbes avverte di essere “solo all’inizio”: “una grande banca americana si ritroverà rovesciata. Decine di migliaia dei suoi documenti verranno pubblicati su WikiLeaks, al di là delle richieste dei manager o altri avvertimenti. Non vi dirò di più. Esporrà i livelli esecutivi in un modo che stimolerà indagini e riforme. Presumo”. “Metteranno a nudo i segreti della finanza”, spiega Assange.

Intanto le cancellerie di tutto il mondo aspettano di conoscere la reale portata della prossima bufera, allegando commenti di biasimo, comunque piuttosto imbarazzanti, nei confronti del sito australiano, della prima ondata di leaks. A spiccare fra tutti, per toni, la critica del ministro degli Interni Franco Frattini: Assange va “catturato e interrogato per capire che gioco fa e per capire chi c’è dietro”. “In un mondo che sta faticosamente uscendo dalla crisi”, spiega il titolare della Farnesina, se il sito di Wikileaks dovessemettere in rete nuove rivelazioni sulle banche sarebbe “un danno sul danno”.

Il premier Berlusconi, intanto, accusato di essere “stanco”, “incapace”, “portavoce” dei desiderata del Cremlino, tiene la linea della sottovalutazione. Puntando sul gossip: “I festini selvaggi? Magari! Ma non ho più l’età per certe cose…” avrebbe ironizzato a margine del Consiglio dei ministri. “Falsità, rivelazioni di funzionari di quarto grado”, sottolinea ancora. Nessun commento, ancora, sui rapporti “pericolosi” con l'”alpha-dog” russo Vladimir Putin.

v.m.