WikiLeaks e UFO: quali documenti segreti?

WikiLeaks, il noto sito che sta rendendo di pubblico dominio migliaia documenti destinati al segreto militare più assoluto, prosegue il suo lavoro promettendo di giocare le sue carte migliori nei prossimi giorni.

L’organizzazione ha, infatti, annunciato dal suo account Twitter che pubblicherà, a breve, notizie di estrema importanza considerate sette volte più importanti di quelle provenienti dal fronte Iracheno, che ad oggi sono considerate una delle più grandi fughe di notizie in ambito militare di tutta la storia. E’ di recente la conferma che lo stesso Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks, ha dichiarato di avere nel mirino le banche di tutto il mondo, con particolare attenzione ad un’importante istituto americano, attraverso il rilascio di nuovi documenti segreti/riservati. Ad inizio del nuovo anno, insomma, “si vedrà un mondo nuovo, dove la storia globale sarà ridefinita“.

Nel frattempo, tanti appassionati di ufologia e alieni si sono chiesti se in qualche parte dei files già rivelati esista anche un minimo accenno alla tematica extraterrestre. Ebbene, negli archivi dell’organizzazione di WikilLeaks non esistono, al momento, files o riferimenti agli alieni o ufo; anzi, pare che il sito mostri una certa ostilità alla teoria ufologica.

Gli scettici diranno che questa è la conferma che non è mai esisstito alcun cover-up dei governi occidentali sulla tematica UFO/extraterrestri perché, altrimenti, WikiLeaks l’avrebbe rivelata. Altri, invece, obiettano osservando che non è il settore di cui il sito si occupa, concentrandosi invece sui documenti di guerre e di interazioni tra stati e rapporti internazionali.
Quindi, qualunque sia il motivo, non esiste per ora nulla di rilevante che possa riguardare gli ufo e tutto quanto concerne la vita extraterrestre.

E’ opportuno, tuttavia, fare una riflessione: documenti di “natura aliena” che contengano prove incontrovertibili sull’esistenza di vita intelligente extraterrestre o di tecnologia non umana pare che ci siano eccome! Magari WikiLeaks non è semplicemente riuscita a trafugarli o non può/non deve farne menzione. Basta ricordare il caso, ancora attuale, dell’hacker inglese Gary McKinnon, noto anche come “Solo“, accusato dalla giustizia statunitense della “più grande intrusione informatica su computer appartenenti alla difesa che si sia mai verificata in tutti i tempi“. McKinnon è attualmente in attesa di estradizione negli USA con una possibile condanna a 70 anni di carcere per aver ripetutamente violato, tra il 2001 e il 2002, 97 server militari degli Stati Uniti e della NASA. Lo scopo? Trovare le prove sull’esistenza degli UFO. L’hacker ha, infatti, dichiarato di sapere come un fatto certo che i militari americani avrebbero la tecnologia dell’antigravità e che il governo USA sta cercando di sopprimere la diffusione della “Free Energy” (energia libera).

Gli x-files quindi ci sarebbero, (ma ovviamente) non sono divulgabili all’umanità, men che meno a Julian Assange.

Pasquale Gallano

Aggiornamento 03/12/10: Julian Assange ha appena rivelato l’esistenza di files inediti sugli UFO che pubblicherà su WikiLeaks, leggi il nostro articolo.