Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Catania, arrestato ex professore che abusava di ragazzini

CONDIVIDI

Pagava ragazzini conosciuti in luoghi pubblici perché facessero sesso con lui. Con questa accusa è stato arrestato a Catania D. F., 69enne insegnante di lettere in pensione.

Ad individuare ed a fermare l’uomo ci ha pensato il personale del Compartimento della polizia postale di Catania. Nei confronti dell’ex insegnante, accusato di atti sessuali su minorenni, è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’ordinanza è stata emessa dal gip Francesca Cercone dietro richiesta di Rocco Liguori, il sostituto procuratore.

Si è arrivati all’arresto di D. F. in via indiretta. In primo luogo, infatti, le indagini avevano riguardato un cinquantenne, M. N., sorpreso in flagranza di reato mentre si trovava dentro un casolare abbandonato all’interno del rione Librino. All’arrivo delle forze dell’ordine, l’uomo era in compagnia di un 13enne ed era in procinto di abusare sessualmente di lui. Dall’analisi dei numeri di telefono presenti sul suo cellulare è emerso che il cinquantenne aveva contatti con numerosi altri adolescenti. Una volta rintracciati, questi ragazzi sono stati interrogati dalla Polizia Postale in presenza di un neuropsichiatra infantile.

Ed ecco che entra in gioco l’ex insegnante. Cinque di questi adolescenti, infatti, hanno finito per ammettere di aver avuto rapporti sessuali anche con un altro uomo. L’altro pedofilo, noto come ‘il professore’, è stato quindi rintracciato e – prima di essere arrestato – indagato. Nel corso delle indagini gli inquirenti hanno scoperto che l’ex professore di lettere aveva dei precedenti penali per atti di libidine e per tentata violenza carnale nei confronti di minori.

L’arresto è scattato dopo ulteriori accertamenti. L’uomo aveva l’abitudine di avvicinare i giovani (dai 13 ai 15 anni di età) in alcuni luoghi pubblici della città siciliana. Proponeva loro del denaro, di solito qualche decina di euro, e li portava fuori città, in periferia. Là in campagna, infine, abusava sessualmente di loro.

Gianluca Bartalucci