Charlize Theron e la sua confessione shock

Anche nel mondo dorato dello star system si nascondono dei drammi. E tra  questi si può annoverare quello dell’attrice Charlize Theron, che per un po’ di tempo ha ammesso di aver sofferto di un disordine ossesivo – compulsivo. Causa e origine di  tutto questo è stato  l’aver dovuto testimoniare  in tribunale sull’assassinio  di suo padre, da  parte della madre, quando era ancora quindicenne.

Ora, la polizia ha  i documenti  nei  quali è evidenziato in maniera dettagliata, proprio per la testimonianza dell’attrice,  com’è avvenuto l’omicidio. Secondo quanto riferito dalla stessa attrice, quando era ancora adolescente, la madre ha messo fine alla vita del padre per  proteggere la vita di entrambe. Charles Theron era un alcolizzato che maltrattava  regolarmente moglie e figlia rendendo loro la vita impossibile  e una notte  si è presentato alla porta di casa più ubriaco del solito e armato di pistola con l’intenzione di  uccidere entrambe.

La giustizia sudafricana (Paese d’origine dell’attrice) ha riconosciuto il diritto per entrambe di legittima difesa. Secondo quanto comunica la relazione dei  documenti pervenuti alla  polizia e ottenuti dal National Enquirer, l’attrice ha dichiarato che il padre disse loro che le avrebbe uccise entrambe con il suo fucile da caccia e  Charlize ha affermato che il padre ha iniziato a colpire  la porta d’ingresso  di  casa, minacciandole.

A questo punto,  madre e figlia  hanno preso  seriamente in considerazione la minaccia e la donna ha deciso, di proteggere, a tutti i costi,  entrambe. Così Charlize ha spiegato: “Mia madre mi ha detto che temeva che ci uccidesse. In un secondo momento ho udito una serie di spari  accompagnati da sue  grida”.

L’attrice, giunta rapidamente nel luogo dove si trovava Gerda Theron e allarmata da quello che aveva sentito, ha affermato: “Mi madre era seduta in un angolo della casa.  Singhiozzava e  mi ha  detto: ‘Gli ho sparato, Charlize’”. La giovane, a questo punto, ha guardato verso la finestra e ha visto il corpo esanime del  padre.

La giustizia sudafricana, per  fortuna, ha riconosciuto il diritto di legittima difesa per entrambe e non sono state presentate la denuncia a carico della stessa Gerda. Nonostante questo Charlize, qualche tempo dopo, ha cominciato una nuova vita che l’ha portata ad Hollywood, trasformandosi in uno dei volti più amati dello star system, girando pagina una volta per sempre su quella  sequenza drammatica di vita vissuta.

Maria Luisa L.Fortuna