F1, Alonso eletto il miglior pilota del 2010

Un piccolo riconoscimento dal dolce sapore. La rivista Autosport ha condotto un particolare sondaggio nelle settimane successive al Gp di Abu Dhabi, chiedendo ai 12 team manager di stilare una classifica dei piloti più forti in questa stagione. Più la posizione era alta più si guadagnavano punti (seguendo lo stesso schema di punteggio utilizzato quest’anno) e creando quindi una sorta di mini-campionato alternativo. Alla fine il vincitore è stato Fernando Alonso con un punteggio di 229 punti, seguito da Sebastian Vettel a 220. Un premio dal valore simbolico, ma che dietro possiede un certo significato.

A stilare la classifica sono stati i capi di tutte le scuderie iscritte al mondiale di F1. Persone capaci, esperte e che hanno vissuto nel profondo questa annata. Solo loro potevano capire chi effettivamente sia stato il più bravo in generale, non considerando solo i punti e le vittorie ottenute, ma anche la capacità di rispondere agli imprevisti e il modo di rapportarsi con gli uomini del box. Un disegno il più completo e generale, che vede il pilota spagnolo svettare su tutti. Non ha mai smesso di incitare tutti gli uomini del cavallino, credendo nel lavoro svolto anche quando i risultati in pista dimostravano l’esatto opposto. Fermo nelle sue decisioni e capace di lottare contro avversari avvantaggiati da una vettura nettamente più veloce. Una stagione quindi vissuta ad altissimi livelli, nonostante sia mancato il trionfo più importante.

Lo stesso Alonso ringrazia tutti: “È un motivo in più per considerare questa stagione straordinaria, nonostante la delusione dell’ epilogo. Insieme alla mia squadra abbiamo lottato fino in fondo, senza mollare mai nemmeno quando tutti ci davano per spacciati: la rimonta che abbiamo fatto è stata eccezionale.” Un primo anno a Maranello da non dimenticare, sperando di migliorare in futuro. Anche Domenicali è felice per questo particolare riconoscimento: “Sono felice ed orgoglioso che Fernando sia stato riconosciuto dai miei colleghi come il miglior pilota della stagione che si è appena conclusa: la sua stagione è stata fantastica. Voglio dire, a nome di tutta la Ferrari, che per noi è stato un onore lavorare con lui dal punto di vista umano. Fernando è stato un trascinatore e il nostro obiettivo l’anno prossimo sarà quello di mettere a disposizione sua e di Felipe una macchina competitiva ai massimi livelli.” L’obbiettivo è tornare sul tetto del mondo. Le possibilità vi sono tutte, basterà saperle sfruttare al meglio.

Riccardo Cangini