Visiti YouPorn? E’ a rischio la tua privacy

I numerosi utenti che visitano YouPorn starebbero inconsapevolmente mettendo a serio rischio la propria privacy. E’ quanto afferma uno studio condotto dall’Università di San Diego, in California, che ha messo in luce il fatto che gli appassionati del porno verrebbero spiati durante le loro visite a determinati siti, il tutto attraverso l’immagazzinamento di dati assolutamente personali quali la localizzazione del pc e la cronologia di navigazione.

<<Un nemico si aggirerebbe dietro alle immagini hot di oltre 485 siti Web>>, affermano da Webnews. <<Trattasi di semplice codice Javascript, utilizzato malignamente per rubare informazioni personali sugli utilizzatori. Tramite le funzioni di ‘History Sniffing’, ‘Location Hijacking’ e ‘Cookie Stealing’, l’industria del porno online, così come quella del gossip più malizioso, riuscirebbero a scoprire gusti, abitudini di navigazione, dati personali dei netizen più spinti che, addirittura, arrivano ad essere geolocalizzati>>. Dal sito specializzato in nuove tecnologie evidenziano poi la gravità dell’accesso indebito ai cookie: <<i malintenzionati, infatti, potrebbero scoprire username e password di svariati servizi, come ad esempio la posta elettronica o l’online banking>>.

L’indagine, portata avanti su 50.000 siti, ha, inoltre, evidenziato che altri portali come Wired ed il sito di Microsoft fanno uso di tali pratiche di “spionaggio”, anche se, in questi ultimi casi, lo scopo è legato esclusivamente all’advertising. Così facendo, infatti, i siti in questione raccolgono i gusti dell’utente e hanno la possibilità di raggiungerlo con pubblicità mirate.

Quello della violazione della privacy in rete è, comunque, un tema che sta acquisendo sempre più centralità tra gli utenti, non solo tra quelli fruitori di materiale pornografico, disturbati e soprattutto indignati a causa del timore crescente di essere quotidianamente spiati. Il dibattito è solo all’inizio.

Mauro Sedda