Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Primato del Teatro Alla Scala di Milano: spettacolo ad impatto zero

CONDIVIDI

Milano. Il 7 dicembre festa di Sant’Ambrogio, patrono di Milano, come di consueto sarà inaugurata la stagione teatrale scaligera con la “Prima”. Quest’anno però accanto all’arte di livello sempre eccelso, il Teatro alla Scala sarà protagonista anche di un nuovo primato. Sarà infatti  il primo a livello  europeo ad “emissioni zero”.

Questo teatro fu anche il primo  in Europa ad essere illuminato dall’energia elettrica nel 1883 da Edison, una sorta di ricorso storico quindi.

Alla “prima” verrà rappresentata “Die Walküre” di Richard Wagner e la musica e l’interpretazione saranno  accompagnati dall’illuminazione derivata da energia rinnovabile. Anche il maxi schermo all’entrata sarà alimentato da energia pulita.

Il progetto Edison vede l’impiego di pannelli solari e batterie per l’immagazzinamento di energia elettrica e  l’uso della tecnologia eolica, entrambe, insieme,   dovrebbero portare ad un risparmio di 80 tonnellate di Co2 annue, a simboleggiare che è possibile affiancare risparmio energetico, arte e monumenti.

Il calcolo del risparmio energetico non è una cosa così semplice: le stime sulla quantità di co2 risparmiata vengono fatte da Edison con il modello VER (Verified Emission Reduction), il quale per dire che la manifestazione è a impatto zero, ossia ad emissioni nulle deve anche comprendere la copertura delle emissioni di co2 derivanti dallo spostamento degli spettatori che arrivano alla manifestazione. Si capisce che non è un semplice calcolo di consumi elettrici, ma di qualità della vita in relazione all’ecosostenibilità delle nostre azioni quotidiane.

Dice infatti l’amministratore delegato di Edison, Umberto Quadrino: <<la tutela dell’ambiente e il risparmio energetico devono diventare una priorità per ogni cittadino. Pensiamo che la Prima della Scala rappresenti un’importante occasione per diffondere questa sensibilità presso un numero sempre più ampio di persone>>.

Un’altra  nota “pulita”,  è la presenza di un maxischermo in Galleria Vittorio Emanuele, anch’esso alimentato da energia fotovoltaica a impatto zero.

I.T.