Fantasie sessuali e sensi di colpa

Avere delle fantasie sessuali è assolutamente normale. Essendo ogni individuo diverso da tutti gli altri è altrettanto normale che tali fantasie varino di persona in persona. Purtroppo non tutti riescono a rapportarsi con serenità al mondo delle proprie fantasie erotiche; molte donne si ritrovano nella difficile situazione di chi non accetta ciò che la propria immaginazione gli propone. Spesso e volentieri determinate fantasie sessuali scatenano dei sensi di colpa contro i quali è difficile combattere. Tali sensi di colpa non sono affatto sani per chi li prova e possono condurre a vivere situazioni davvero spiacevoli dalle conseguenze talvolta esasperate.

Bisogna comprendere, innanzi tutto, che una fantasia erotica non corrisponde quasi mai a qualcosa che vorremmo accadesse realmente nella nostra quotidianità. Facciamo un esempio. Se una donna immagina di avere rapporti sessuali con un proprio cugino non significa necessariamente che tale donna abbia davvero voglia di andare a letto con un suo consanguineo. Molte volte le fantasie erotiche sono semplicemente un modo in cui la mente vive al proprio interno un momento che nella realtà non si sognerebbe mai di mettere in pratica.

Il senso di colpa non è il giusto modo in cui andrebbero vissute le proprie fantasie sessuali. Bisogna arrivare a comprendere che ciò che produce la nostra immaginazione non è il riflesso di ciò che vorremmo fare, bensì un semplice sfizio che vogliamo toglierci solo ed esclusivamente a livello di fantasia. La consapevolezza del fatto che le nostre fantasie erotiche non rappresentano dei desideri che abbiamo voglia di portare a termine nella realtà di tutti i giorni, può addirittura aiutare a vivere con più serenità la propria vita sessuale: le paranoie ed i sensi di colpa sono quasi sempre indice di un disagio o di qualcosa che non va; vincere tali problematiche vuol dire, molto spesso, migliorare la qualità della propria vita.

Martina Cesaretti