La Russa: “Governo tecnico sarebbe pollaio scassato”

E’ muro contro muro ormai tra Pdl e finiani, in un duello che non risparmia neppure i colpi più duri. Questa volta, a lanciare accuse al ‘traditore’ Fini è il ministro della Difesa Ignazio La Russa, ai tempi della vecchia Alleanza Nazionale braccio destro dello stesso presidente della Camera.

“Il 14 – dichiara La Russa – si scoprono le carte. Se volessimo pensare solo a noi, al nostro partito, dovremmo correre a fare le elezioni anticipate e perfino ad un governo tecnico. Vi immaginate che divertimento – chiede con sarcasmo il Ministro – fare l’opposizione di un governo con tanti galletti in un pollaio scassato da Fini a Vendola, da Bersani a Rutelli passando per la Finocchiaro?”. “Ma noi – spiega La Russa – non possiamo farlo e non dobbiamo per senso di responsabilità. Non conviene all’Italia. Se però non dovessimo riuscirci – avverte l’ex An – la cosa peggiore sarà il mese di interregno, un mese di crisi in cui si cercherà di fare un governo tecnico senza comunque riuscirci, un mese in cui sarebbero forti le speculazioni finanziarie”.

“Sarebbe bello – continua il Ministro – se anche a sinistra così come tra i finiani ci si comportasse come ha fatto Berlusconi quando, parlando all’ambasciatore americano del suo avversario Bersani, lo ha descritto come persona intelligente e onesta. Loro farebbero qualunque cosa per cacciare Berlusconi infischiandosene della sicurezza, della lotta alla criminalità e di tutto il resto. Il loro chiodo fisso è l’interesse personale. Questa è una vergogna”.

La Russa ritorna poi sull’accusa di tradimento lanciata ai finiani, con cui ieri il quotidiano ‘Libero’ ha titolato la prima pagina: “Non ho mai accusato nessuno di essere un traditore – spiega il Ministro – certo però, se io non votassi più un governo che ho contribuito ad eleggere, se non accettassi Berlusconi presidente dopo essere stato eletto in una lista con il suo nome, io mi sentirei un traditore. Poi gli altri sono liberi di sentirsi come credono”.

Raffaele Emiliano