Nei, chi ne ha molti invecchia meno e gode di buona salute

Chi ha molti nei sulla pelle tenderebbe ad invecchiare meno e a mantenere un aspetto giovanile, di almeno sette anni in meno rispetto ai coetanei.

Questo quanto sostenuto da una ricerca scientifica del King’s College di Londra presentata alla Royal Society of Medicine, in seguito all’osservazione e al confronto di circa 1.200 gemelle non identiche fra loro, fra i 18 e i 79 anni. I ricercatori hanno evidenziato che le donne che avevano oltre cento nei sulla pelle avevano muscoli, cuore e occhi più sani e resistenti all’invecchiamento, oltre ad un aspetto molto più giovanile rispetto alle altre coetanee. Inoltre avevano ossa più forti del normale e di conseguenza un rischio dimezzato di sviluppare l’osteoporosi.

La spiegazione di questa correlazione sarebbe data dalla telomerasi, la molecola della giovinezza, che nel caso delle persone con molti nei evidenzierebbe una maggiore lunghezza dei telomeri (la regione terminale del cromosoma) e quindi un declino cellulare più lento.

La maggior parte delle persone ha una media di 30-40 nei su tutto il corpo, ma alcune persone possono arrivare persino a 600. Partendo da questo assunto, i ricercatori inglesi si sono messi a studiare la relazione tra la presenza di queste piccole macchie ed alcune caratteristiche fisiche. “C’eravamo accorti da tempo che i pazienti con molti nei hanno un aspetto più giovanile, hanno meno rughe e meno macchie sulla pelle” ha spiegato Veronique Bataille, dermatologa a capo della ricerca. 

Per ora sembra escluso che il risultato del team del King’s College London possa dare il via a nuove sperimentazioni per combattere le tanto odiate rughe.  “Il nostro Dna – ammette Bataille – è il risultato di milioni di anni di evoluzione, non credo che sia possibile produrre una crema che lo possa alterare”. 

Adriana Ruggeri