Perché gli uomini tradiscono?

Basta con il luogo comune che dice che le donne tradiscono per amore mentre gli uomini lo fanno solo ed esclusivamente per sesso! Gli uomini non sono affatto privi di sensibilità come spesso li vorrebbe dipingere il gentil sesso. Indubbiamente la sensibilità maschile è diversa da quella femminile, ma sempre di sensibilità si tratta. Gli uomini che tradiscono non sono affatto pochi. Statisticamente ci sono più uomini che donne infedeli; la domanda che viene spesso spontaneo porsi riguarda il loro modo di vivere il tradimento: gli uomini e le donne si rapportano all’infedeltà in maniera differente? La risposta è no: basta col dire che le donne tradiscono per mancanza d’attenzioni e che gli uomini lo fanno perché la loro consorte non li soddisfa più dal punto di vista sessuale. La verità è che entrambi hanno svariati motivi per essere infedeli, motivi che vanno dall’insoddisfazione, all’attrazione fisica fino al coinvolgimento sentimentale. Cosa significa tutto questo? Significa che buona parte degli uomini tradisce perché la propria compagna non da loro abbastanza affetto ed attenzioni. Non sono solo le donne ad aver bisogno di sentirsi amate ed apprezzate dal proprio partner: anche gli uomini sentono la necessità di ricevere affetto e di percepire che la propria compagna di vita si trova dalla loro parte ed affronta la vita al loro fianco.

Non bisogna guardare agli uomini come ad esseri privi della benché minima sensibilità e capaci solo di pensare al sesso: anche loro si sentono in colpa quando tradiscono, anche loro tradiscono per amore, così come anche le donne sono capacissime di tradire per sesso, per ripicca o per qualunque altro motivo.

Come evitare un tradimento? Probabilmente la “regola sacra” per far durare un rapporto di coppia nel migliore dei modi consiste nel dare al partner ciò che noi vorremmo lui ci desse: in fondo non dovrebbe essere difficile essere amorevoli con la persona che si dice di amare.

Martina Cesaretti