Home Notizie di Calcio e Calciatori

Serie A, Lecce-Genoa 1-3: vittoria in rimonta per i rossoblu

CONDIVIDI

Se il Lecce doveva dare una svolta al proprio campionato, dovrà aspettare un’altra occasione: pur essendo passati in vantaggio, i salentini si fanno rimontare da un Genoa straripante nella ripresa. A nulla serve la prestazione super di Di Michele, autore di giocate sopraffine. Il Genoa, grazie a questa vittoria, si rilancia prepotentemente in ottica europea.

Primo tempo – Parte bene il Genoa: è di Veloso la prima conclusione del match, palla alta sulla traversa. Per una risposta del Lecce bisogna attendere il 14°: Di Michele prova la conclusione al volo da fuori area, Eduardo blocca in due tempi. E’ una partita che offre pochi spunti: le squadre preferiscono controllarsi. I salentini ci provano al 31° con Ofere che si avventa su un lancio lungo, ma viene anticipato da una bella uscita di Eduardo. Al 40° Toni, dal limite dell’area, lascia partire una sassata di sinistro che, però, non centra lo specchio. Nel primo minuto di recupero, il vantaggio del Lecce: Di Michele, in contropiede, trova spazio sulla destra e serve Ofere che, da dentro l’area, trafigge Eduardo: 1-0. Finisce così la prima frazione di gioco.

Secondo tempo – Ripresa che inizia con una gran giocata di Di Michele che salta due uomini e calcia in diagonale: palla che fa la barba al palo. Al 55° pareggio rossoblu: Veloso calcia un angolo, Toni incorna da dentro l’area e insacca alle spalle di Rosati: 1-1. La partita si fa vivace e ci sono capovolgimenti di fronte continui. Al 67° Veloso direttamente da calcio d’angolo impegna Rosati in una parata non facile. Subito dopo, Toni ancora pericoloso di testa, ma stavolta la palla non entra. Minuto 69: Di Michele ci prova con un pallonetto ma la sfera non centra i pali della porta genoana. Subito dopo Mesbah dalla distanza, Eduardo risponde presente.  Al 73° un colpo di testa di Destro finisce fuori. Tre minuti dopo il sorpasso rossoblu: è Ranocchia, sugli sviluppi di una punizione calciata da Veloso, a segnare il 2-1. Il Lecce prova a reagire ma lo fa in maniera sterile e poco lucida. Il Genoa, trova addirittura lo spazio per il terzo gol con Rossi, che conclude in maniera ottimale un magistrale contropiede. Ballardini e i suoi espugnano il “Via del Mare” trionfando per 1-3.

Il tabellino:

Lecce (4-4-2): Rosati; Donati (82° Piatti), Ferrario (29° Gustavo), Fabiano, Brivio; Olivera, Munari, Giacomazzi, Mesbah; Di Michele, Ofere (74° Corvia).

A disp.: Benassi, Rispoli, Coppola, Bertolacci.

All.: De Canio.

Genoa (4-4-2): Eduardo; Mesto (62° Destro), Dainelli, Ranocchia, Criscito; Rossi, Kharja, Veloso, Rafinha; Palladino (83° Moretti), Toni (86° Rudolf).

A disp.: Scarpi, Modesto, Zuculini, Jankovic.

All.: Ballardini.

Marcatori: 46° pt Ofere (Le); 55° Toni (Ge); 76° Ranocchia (Ge), 94° Rossi (Ge).

Ammoniti: Gustavo, Corvia (Le); Criscito (Ge).

Recupero: 2′ p.t.-5′ s.t.

Arbitro: Russo di Nola.

Edoardo Cozza