Serie A, Parma-Udinese 2-1: un grande Crespo porta 3 punti d’oro a Marino

Vittoria  per 2-1 del Parma che si stacca momentaneamente dalla zona retrocessione, mentre l’Udinese perde un’occasione per agguantare un posto che può valere l’Europa. Partita sempre in bilico, con le difese messe a dura prova da due attacchi in ottima forma. Nel primo tempo i gol di Crespo e Di Natale bloccano il punteggio sull’ 1-1, ma nella ripresa l’argentino fa valere il suo fiuto del gol e porta gli emiliani in vantaggio, che resterà invariato fino al fischio finale.

1°Tempo – La partita inizia senza particolari emozioni, per le quali si deve attendere il rigore concesso per fallo di Benatia su Giovinco, che Hernan Crespo realizza. Nonostante lo svantaggio, i friulani non si abbattono e trovano il pareggio con una punizione di Di Natale.

Il match nei primi minuti appare bloccato, col Parma che tenta di allargare il gioco per aprire spazi nella difesa bianconera, ma per vedere un gol si deve attendere il 22′: Giovinco entra in area e viene atterrato da Benatia, calcio di rigore. Si incarica della battuta Crespo, che realizza la rete del vantaggio.

L’Udinese si scuote in fretta e al 35′ conquista una punizione: è Di Natale a calciare, trovando una traiettoria su cui Mirante non può arrivare ed è il pareggio.

Nei riestanti minuti le due squadre non riescono ad affondare e l’ultima occasione del tempo per segnare se la crea Floro Flores, che tenta un tiro di destro da fuori area, ma di poco non centra la porta.

2° Tempo – Nella ripresa l’Udinese appare meglio schierata in campo, riuscendo ad incidere maggiormente. Come spesso accade nel calcio è però il Parma a passare in vantaggio, col 150° gol di Crespo in Serie A. L’Udinese tenta di agguantare nuovamente il pareggio, ma il palo negherà ai friulani l’ultima speranza di racimolare un punto.

Al 46′ è subito l’Udinese a provarci con Totò Di Natale, che di destro da centro area calcia fuori.

Gli ospiti premono, ma ancora una volta è il Parma a trovare la rete: cross di Angelo dalla destra e perfetto stacco di testa di Crespo, che anticipa portiere e diretto avversario e insacca la rete numero 150 nella massima serie.

Al 58′ è Floro Flores a tentare nuovamente da fuori area, ma il suo destro, indirizzato all’angolino, è ben fermato da Mirante.

Guidolin inserisce Denis e Corradi per dare più peso all’attacco, ma l’occasione più ghiotta ce l’ha all’85’ un difensore, Domizzi: calcio da fermo di Asamoah, colpo di testa del difensore centrale e palo che nega la gioia del gol. 5 minuti più tardi è ancora Domizzi a rendersi pericoloso, con un sinistro che Mirante para.

Tabellino:

Parma (4-3-3): Mirante; Zaccardo, Paletta, A.Lucarelli, Gobbi; Candreva, Dzemaili, Valiani; Giovinco (35? st Paci), Crespo (14? st Bojinov), Angelo. A disp.: Pavarini, Dellafiore, M. Pisano, Zé Eduardo, Morrone. All.: Marino

Udinese (3-5-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi; Isla (26? st Denis), Pinzi (40? st Corradi), Inler, Asamoah, Armero; Floro Flores, Di Natale. A disp.: Belardi, Coda, Badu, Pasquale, Sanchez. All.: Guidolin

Marcatori: 24? rig., 10? st Crespo (P), 35? Di Natale (U)

Ammoniti: Valiani (P); Domizzi, Zapata (U)

Espulsi: nessuno

Arbitro: Celi

Alberto Ducci