Straccetti al prosciutto: un piatto proteico e salutare

Avreste bisogno di assumere proteine ma la carne proprio non vi piace? Provate con una ricetta diversa: più tentativi si fanno più è facile riuscire ad amare i cibi che, magari, non sono fra i nostri preferiti.

Gli straccetti, oltre ad essere un tipo di carne tagliata in modo da essere estremamente sottile, sono, di solito, molto magri. Per preparare gli straccetti al prosciutto serve dell’aglio, dell’aceto, dell’olio extravergine d’oliva, del prezzemolo e cinquanta grammi di prosciutto crudo per ogni cento grammi di  carne.

Innanzi tutto l’aglio va fatto rosolare in un po’d’olio d’oliva. Mentre l’aglio viene fatto soffriggere bisogna tagliare a rettangolini il prosciutto e gli straccetti. Quando l’aglio sarà dorato bisognerà abbassare il fuoco e aggiungere la carne ed il prosciutto crudo. Gli straccetti vanno girati spesso, poiché il tempo di cui hanno bisogno per cuocersi è davvero poco. A metà cottura bisognerà aggiungere un po’ di aceto e del sale. Ricordate che la quantità di sale che richiede questo piatto è inferiore rispetto a quella che servirebbe per un’altra ricetta a base di carne: il prosciutto è un alimento estremamente saporito, perciò la sua presenza tende a “condire” anche il resto del piatto. Prima di servire i vostri straccetti dovrete spolverarli con del prezzemolo fresco tritato.

Gli straccetti al prosciutto, oltre ad essere un piatto capace di arricchire il nostro corpo di proteine, non è affatto controindicato durante le diete dimagranti. Ovviamente, se si è in procinto di seguire un regime alimentare restrittivo, bisogna prestare attenzione a qualche particolare. Per far soffriggere l’aglio bisogna, ad esempio, usare al massimo un cucchiaio d’olio ed il prosciutto crudo deve essere rigorosamente sgrassato. Se accompagnato da una fetta di pane integrale e da una buona quantità di verdura, tale piatto può sicuramente costituire un pasto equilibrato ed adatto anche ad un regime alimentare dietetico.

Martina Cesaretti