In America “Tangled” sconfigge il maghetto Harry Potter

La fonte è considerata la bibbia del cinema ed ha decretato un risultato forse un pò scontato “Harry Potter and the Deathly Hallows: Part 1” anche questo fine settimana ha incassato altri 17 milioni di dollari  che portano ad un successo globale con una cifra di 713 milioni di dollari. Ma in ogni caso dovrebbe attestarsi e posizionarsi al secondo posto del box office, dato che “Tangled”, della Disney, ha sbaragliato tutti conquistando 21.5 milioni di dollari.

 I responsabili degli studio che stanno dietro a “Tangled” hanno affermato che: “la qualità porta alla cima, inoltre nel frattempo abbiamo il periodo di vacanze davanti a noi   ed è  perciò che su questo punto  indirizziamo le nostre forze e le nostre prospettive a lungo termine.”

In questo  weekend in  tutto il mondo, sfortunatamente, il film  ha incassato   in tutto il mondo un  totale di soli 142 milioni di dollari. Mentre questo tipo di risultato potrebbe essere più che lusinghiero per una pellicola che è stata programmata nei cinema per soli dieci giorni, il costo di “Tangled” per rientrare dei soldi spesi dovrebbe, si fa per dire, ragranellare 260 milioni di dollari.

La sola nuova uscita del fine settimana, intitolato “The Warrior’s Way,” si è posizionata al nono posto con i suoi 3.1 milioni di dollari. E la pellicola, suscita qualche malumore dal momento che è costato 42 milioni di dollari e di sicuro, questo sembra appurato, non rientrerà dei soldi spesi per la realizzazione.

Ultimi dati interessanti da prendere in esame sono  “I Love You Phillip Morris” che ha come protagonista il sempre poliedrico Jim Carrey  e che ha incassato solo 113,000 dollari, ricavati da sei cinema; mentre  il “Black Swan” di  Darren Aronofsky, che ha esordito in 18 cinema  conclude la sua avventura incassando la cifra incredibile di 1.4 milioni di dollari.

 Maria Luisa L.Fortuna