Yara Gambirasio: marocchino verso il rilascio, intercettazione tradotta male


Il ragazzo marocchino ritenuto finora responsabile della scomparsa di Yara Gambirasio potrebbe essere rilasciato tra poche ore.

Alla base della decisione del pm, Letizia Ruggeri, un’interpretazione sbagliata dell’intercettazione ambientale che aveva, inizialmente, incastrato Mohamed Fikri, “Che Allah mi perdoni, non l’ho uccisa io”.

La traduzione dall’arabo, giudicata ostica, è stata mal interpretata, come ha affermato alle telecamere di diversi Tg andati in onda questa sera un amico dell’extracomunitario indagato per sequestro di persona e omicidio, “Hanno interpretato male le sue parole, voleva forse dire Che Allah mi protegga, iniziava a capire che i sospetti erano concentrati su di lui, ma è innocente”.

Al termine dell’udienza di convalida del fermo, il pm di Bergamo non ha chiesto la custodia cautelare: con il passare delle ore, non vi è alcun indizio di gravità tale da richiedere tale misura di sicurezza. L’intercettazione che aveva incastrato Mohamed, preso in seguito ad un blitz avvenuto venerdì sera su una nave che, da Sanremo, partiva alla volta del Marocco, non è stata interpretata come nelle intenzioni del ragazzo: voleva essere un’imprecazione slegata, forse, dal contesto, o legata al caso, ma non è stata ritenuto oggetto di gravi indizi a suo carico.

Intanto, sono state sospese le ricerche nell’invaso pieno d’acqua nei pressi del cantiere edile sequestrato giorni fa. Nonostante gli inquirenti ne avessero chiesto lo svuotamento, i vigili hanno sospeso i lavori quando si è fatto buio.

Brembate di Sopra si divide tra coloro che tentano in ogni modo di non alimentare l’odio verso gli extracomunitari e concentrarsi, invece, solo su Yara, e alcuni cittadini che si sentono, invece, minacciati dalla presenza dello straniero.

Marocchini fuori da Bergamo, si legge sui cartelli, “Se è un bergamasco è perché imita uno straniero, se è invece l’assassino è di origine meridionale allora è come se fosse un extracomunitario”, ha affermato una persona intervistata.

Carmine Della Pia