Home Cultura Arte: Notizie dal mondo dell'Arte

Il ragazzo dell’ultimo banco, di Juan Mayorga, in scena al Teatro Aurora di Marghera

CONDIVIDI

Sabato 11 dicembre al Teatro Aurora di Marghera (Venezia) andrà in scena lo spettacolo Il ragazzo dell’ultimo banco, con la regia di Adriano Iurissevich nell’ambito della stagione di Teatro Contemporaneo, Sezione Das Unheimlich, Il lato oscuro.

L’autore del testo teatrale è lo spagnolo Juan Mayorga, vincitore nel 2007 del premio UBU.

In Il ragazzo dell’ultimo banco l’autore unisce ad elementi di critica sociale, portando sul palcoscenico una famiglia borghese di stampo progressista,  istanze di ricerca formale (elisione temporale, compenetrazione di piano narrativo e azione, compresenza di spazialità diversa, lingua parlata realista e forma astratta). Lo spettacolo è uno scambio di ruoli tra un professore e un suo alunno che in un tema a puntate ricrea il suo rapporto con un compagno e la sua famiglia, fino a sovrapporre il testo alla realtà.

Elemento altrettanto importanto in Il ragazzo dell’ultimo banco è la presenza di una vena ironica e l’utilizzo delle battute sarcastiche che colpiscono e divertono il pubblico con intelligenza.

I personaggi sono presentati con le loro complessità ed è compito del pubblico riempire gli spazi vuoti e collegare gli eventi rappresentati in sequenze narrative.

Il cast dello spettacolo è composto da Adriano Iurissevich, Francesca D’Este, Francesca Bindinelli, Giulio Canestrelli, Guido Feruglio e Mario Pola.

Mayorga, nato nel 1963, viene considerato uno dei drammaturghi che meglio rappresentano la sua generazione nell’ambito teatrale spagnolo ed europeo. La sua formazione in ambiti diversi dal teatro come filosofia, storia e matematica, Juan Mayorga è riuscito a riportare in scena le dimensioni diverse della razionalità e del pensiero metafisico, ma mantenendo un linguaggio comprensibile a tutto il pubblico.

Le tematiche preferite da Mayorga sono quelle del rapporto dell’individuo con la società e come la politica influisce sulla vita civile e privata. Sulla scena prendono vita analisi obiettive della realtà senza giudizi o espressioni di posizioni precise. Lo spettatore ha il compito di capire e rielaborare gli spettacoli e rielaborarli secondo la propria esperienza e sensibilità.

I biglietti per lo spettacolo sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Aurora (da martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17, il sabato a partire dalle 18), o online sul sito di Vivaticket.

Beatrice Pagan

(foto di Tommaso Saccarola)

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram