MotoGp, Gibernau fiducioso: “Rossi otterrà con Ducati il massimo”

E’ un Gibernau inedito quello intervistato da Sportmeidset. Lontano dai musi lunghi e feroci critiche di quando era un pilota Honda, ora si presenta al mondo intero sotto una nuova luce. Pacato, sorridente e con la passione moto relegata solo al mero hobby. Sete, dopo la quasi inutile esperienza del 2009, ha definitivamente chiuso con il motomondiale, e da spettatore qualsiasi espone la sua idea ed opinione. Ma invece che sperare nelle difficoltà dell’acerrimo rivale Valentino, crede fermamente nelle sue capacità e bravura. Il binomio Rossi-Ducati infatti per lui ha ottime probabilità di divenire vincente, conquistando quel titolo sogno di ogni tifoso italiano.

Se Rossi ha deciso di cambiare è stato per avere delle nuove motivazioni, che sono fondamentali per poter lavorare duro e dare sempre il 100%” Anticipa “Di certo c’è stata anche la pressione dei fan, che da tanto tempo lo volevano alla Ducati. Se riuscisse a vincere il titolo sarebbe un grande evento. Non vedo perché non debba farcela, se Casey è riuscito a vincerlo…” Un chiaro pensiero nato dalla perfette conoscenza delle capacità di guida di Rossi. Nonostante non sia più giovanissimo, Vale può ancora fare la differenza sfruttando quell’immenso talento e bravura che lo ha contraddistinto in tutti questi anni. Riguardo alla moto, Gibernau sa perfettamente che la creatura di Borgo Panigale è: “..una moto che più delle altre necessita di trovare il miglior compromesso tra macchina e uomo, non è certo una moto facile. Il pilota deve adeguarsi alle caratteristiche del mezzo e i tecnici dovranno cercare di rendere la Desmosedici la più vicina possibile alle richieste di Rossi.” Quindi vi è del lavoro da fare, ma nulla di impossibile.

La prestazione arriverà grazie al lavoro dei tecnici del box e la capacità di trovare un equilibrio tra le richieste del pilota e un cambio nello stile di guida. Questi gli ingrediente per tornare vincenti e veloci sin dalle prime battute del mondiale 2011. Lo spagnolo è fiducioso e non nutre alcun dubbio, così come la maggior parte degli ex centauri del motomondiale. Persone esperte che consigliano il sorriso invece che la diffidenza. Infine chiudiamo con delle buone notizie per quanto riguarda il pilota Wilairot, vittima ieri di un incidente stradale. Il breve bollettino dell’ospedale di Bangkok indica che il pilota è sotto sedativi ma fuori pericolo di vita. Una lieta notizia per tutto il mondo delle due ruote, che adesso si può concentrare con serenità in vista del prossimo anno.

Riccardo Cangini