Champions League, Milan-Ajax 0-2: rossoneri sottotono, olandesi in Europa League

Sconfitta per 0-2 del Milan da parte dell’Ajax, nell’ultima partita della fase a gironi della Champions League. Rossoneri sottotono, evidente la mancanza di stimoli nell’affrontare un match che nulla aveva in palio, dato l’ormai certo secondo posto alle spalle del Real Madrid. L’Ajax al contrario qualcosa per cui cercare la vittoria ce l’ha: la qualificazione all’Europa League grazie al terzo posto. Obbiettivo centrato per i Lanceri del neoallenatore Frank De Boer, che interpretano la gara con grande personalità e determinazione, riuscendo ad espugnare San Siro.

1° Tempo – L’Ajax parte subito forte, mentre è evidente la sufficienza dei rossoneri, che non riescono ad imporre il loro gioco e a tratti si fanno schiacciare nella propria trequarti.

Al 2′ è già Ajax: Suarez si inserisce in area e viene ben servito, lascia partire un destro che Amelia non può far altro che deviare in corner. Il portiere rossonero è nuovamente impegnato all’11’ da Sulejmani, che dal limite dell’area calcia di sinistro, altro corner per gli ospiti.

Il Milan non riesce a fare gioco a a tenere alta la squadra e al 28′ gli ospiti si rendono nuovamente pericolosi: tiro dal limite di Eriksen indirizzato all’incrocio, Amelia ci arriva e devia in angolo.

Il primo sussulto del Milan si registra al 37′: cross dalla destra di Robinho, stacco di Ronaldinho il cui colpo di testa è però centrale e non crea troppi problemi a Stekelenburg.

Prima del termine del primo tempo ci prova Suarez dalla distanza, ma il suo tiro è centrale e Amelia para.

2° Tempo – Il copione è identico: l’Ajax preme ed il Milan non riesce nemmeno a ripartire in contropiede. Qualche pericolo per la porta ospite si registra quando entra Ibrahimovic, l’unico che riesce a mettere in apprensione la retroguardia orange.

Al 48′ c’è una bella incursione in area di Sulejmani, che supera Amelia e si lascia cadere: l’arbitro inizialmente concede la massima punizione, poi, con l’aiuto del giudice di linea, opta per la simulazione dell’attaccante, con relativa ammonizione.

Il Milan si rende pericoloso al 54′, con un bello stacco di Thiago Silva su corner di Pirlo, ma il colpo di testa termina a lato.

Al 58′ il vantaggio ospite: Yepes respinge un tiro di De Jong, palla che arriva al limite e che viene calciata di prima da De Zeeuw, che sigla l’1-0.

Gli uomini di Allegri non riescono a scuotersi e al 67′ subiscono la seconda rete: Suarez entra in area da sinistra, serve al limite Alderweireld, il quale lascia partire un gran destro che si infila nel sette.

L’ingresso di Ibrahimovic permette al Milan di mantenere in zona d’attacco qualche pallone in più. Al 72′ lo svedese calcia da distanza ravvicinata, ma Stekelenburg è molto bravo e di piede mette in corner.

L’Ajax diminuisce i ritmi ed il Milan tenta qualche timido attacco. All’81’ Boateng segna con un gran destro dalla distanza, ma il gioco era stato fermato per un precedente fallo di Ibrahimovic.

La partita si trascina stancamente alla fine, ma al 91′ c’è un ultimo tentativo, manco a dirlo, di Ibrahimovic: cross di Ronaldinho, stop in area dello svedese, il quale poi si alza il pallone e tenta una sforbiciata, ma la conclusione termina alta.

Tabellino:

MILAN (4-3-1-2): Amelia; Bonera, Thiago Silva, Yepes, Antonini; Flamini (26? Boateng), Pirlo, Ambrosini (18? st Ibrahimovic); Seedorf; Ronaldinho, Robinho (31? st Merkel). A disp: Roma, Abate, Sokratis, Strasser. All. Allegri

AJAX (4-3-3): Stekelenburg; Van der Wiel, Vertonghen, Alderweireld, Emanuelson; Enoh, De Jong, De Zeeuw (36? st Lindgren); Sulejmani, De Jong (39? st El Hamdaoui), Suarez. A disp.: Verhoeven, Anita, Oleguer, Oojier, Taino. All. De Boer

Marcatori: De Zeeuw al 58′, Alderweireld al 67′

Ammoniti: Suarez, Sulejmani

Arbitro: Bo Larsen

Alberto Ducci

Foto: Orange Pictures / Karel Delvoye