Milan-Ajax 0-2, Allegri non è soddisfatto: “Serviva un’altra prestazione”

La sconfitta del Milan a San Siro è stata frutto della mancanza di stimoli, al contrario di un Ajax che è riuscito ad esprimere un gioco a tratti molto piacevole, giocando con personalità e carattere. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, ma è un risultato che agli olandesi sta stretto; nella ripresa prima De Zeeuw al 58′ e poi Alderweireld al 67′ chiudono la pratica contro un Milan troppo arrendevole. Pessima prova di Ronaldinho, mentre Ibrahimovic si conferma indispensabile in attacco, dove, senza il suo peso, diventa più difficile trovare spazi.

Al termina della gara, il tecnico Allegri non è certo soddisfatto della prestazione dei suoi: “Alla base della sconfitta c’ è stata la mancanza di motivazioni, ma questo non vuol dire che dovevamo fare una partita del genere – ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport -. Dovevamo fare una prestazione diversa. Ora dobbiamo ripartire“. A proposito di Ronaldinho, da cui ci si aspettava una gara decisamente migliore, ha affermato che “ha giocato, ha fatto alcune cose buone nelle parte finale, altre meno buone, ma come tutti. Quando la squadra offre nel complesso queste prestazioni, è difficile per tutti esaltarsi“.

Di tutt’altro umore è Frank De Boer, da poco tecnico dei Lancieri, che in conferenza stampa si mostra soddisfatto dei suoi: “Io ho una mia visione, e la sto cercando di trasmettere all’Ajax. La squadra finalmente ha dimostrato di avere una certa solidità. Devono lottare l’uno per l’altro come stasera, disciplinati. Non sono sorpreso del risultato, so quello che possono dare i ragazzi e lo hanno dimostrato oggi. Abbiamo giocato bene tatticamente, spero che i ragazzi continuino così“. De Boer ha tutte le ragioni per essere soddisfatto, anche perchè l’Ajax ha messo in mostra alcuni ottimi talenti, come Eriksen, che in Olanda possono crescere ottimamente e garantire un grande futuro a questa storica società.

Alberto Ducci