Mondiale per Club, turno preliminare: l’Al Wahda elimina l’Hekari United

E’ iniziato il Mondiale per club. Come vuole la formula, la prima partita vede la squadra campione della nazione ospitante affrontare i campioni d’Oceania.
Si sono affrontate quindi l’Al Wahda, che ha conquistato lo scorso campionato degli Emirati, e l’Hekari United, compagine della Papua Nuova Guinea che ha trionfato nella “Coppa Campioni” di Oceania.
Ad avere la meglio sono stati gli arabi, trascinati in campo da una vecchia conoscenza del calcio europeo: il brasiliano Baiano, ex Malaga, Wolfsburg e Celta Vigo.

La partita – Troppa la differenza di valori tra le squadre scese in campo ieri: la squadra campione degli Emirati (guidata in panchina dall’ex ct austriaco Hickersberger) ha liquidato la pratica con un comodo 3-0. La squadra papuana, preparata atleticamente ma dallo scarsissimo valore tecnico, ha resistito 40′ prima di crollare sotto i colpi di Baiano, Hugo e Abdulraheem che hanno condotto l’Al Wahda ai quarti di finale della competizione Mondiale.

Il programma – Adesso si giocheranno i due quarti di finale: da un lato si affronteranno l’Al Wahda e il Seongnam, squadra sudcoreana campione d’Asia; dall’altro sfida tra Pachuca, provenienti dal Messico e campioni Concacaf, e i congolesi del Mazembe, che hanno alzato nella scorsa stagione la Champions africana. Dall’esito della prima partita uscirà la semifinalista che affronterà l’Inter; dalla seconda la compagine che affronterà l’Internacional Porto Alegre.

Piccole squadre di nazioni dal non elevatissimo appeal calcistico che puntano a ottenre successi che valgono più di un’annata: qui c’è in gioco la storia. Anche se il destino delle squadre minori sembra scritto, abbiamo imparato a conoscere il calcio: è tutt’altro che una scienza esatta. Mai dire mai, allora.

Edoardo Cozza