Cereali e pane integrale contro ictus e infarto

Molto spesso la natura ci viene incontro e ci aiuta a mantenerci sani e in salute. È infatti sempre bello leggere notizie come questa che vede protagonisti i cereali e il pane integrale.

Uno studio condotto dall’Università di Aberdeen in Gran Bretagna è arrivata ad affermare che ogni individuo può essere in grado di combattere e prevenire l’ipertensione assumendo quotidianamente tali alimenti. Essi aiutano infatti il nostro cuore proprio come i farmaci specifici.

Gli studiosi e gli scienziati consigliano dunque di assumere tre porzioni di cereali non raffinati, di pane e riso integrale quotidianamente. A ben pensare le tre porzioni sembrano però una esagerazione. Difficile rimanere in linea con quanto si è prefissato soprattutto se si lavora lontano da casa e per il pranzo si ripiega su quello che si trova in giro seguendo i criteri della rapidità e dell’economicità. È proprio in questi momenti che però è bene ricordare i dati che emergono dallo studio: i cereali diminuiscono l’incidenza dell’infarto del 15% e del 25 % quella dell’ictus. Percentuali importanti e da non sottovalutare.

Più in particolare è bene ricordare come questi alimenti possano mantenere le arterie pulite e siano capaci di ridurre la pressione sanguigna e soprattutto il valore sistolico ovvero la ‘massima’.

Per sapere qualcosa di più di come è stata condotta la ricerca possiamo addentrarci nello studio dei ricercatori inglesi e vedere come essi hanno coinvolto ben 200 volontari. Queste persone sono state divise in due gruppi; il primo gruppo è stato ‘costretto’ a sottoporsi ad una dieta che prevedeva al suo interno la consumazione di tre porzioni di cereali integrali al giorno. Ogni somministrazione ‘obbligata’ dalla ricerca consisteva però in una porzione di cereali che poteva variare dai 13 ai 16 grammi ovvero l’equivalente di mezza tazza di avena o riso integrale o di una fetta sottile di pane.  Il secondo gruppo è stato sottoposto ad una dieta priva di questi alimenti.

Se la natura ci viene incontro e ci mette sotto gli occhi gli alimenti che aiutano la nostra salute è bene non voltare le sguardo dalla parte opposta e compiere quindi un piccolo sforzo.

Alessandra Solmi