Real Madrid, Josè Mourinho: “Dani Alves meglio di Einstein”

Vince (il più delle volte), perde (abbastanza di rado). Ma in ogni caso non si smentisce mai: anche quest’oggi Josè Mourinho torna alla carica con la consueta verve, attaccando il terzino del Barcellona Dani Alves. Nella classica conferenza stampa della vigilia dell’incontro di Liga (il Real Madrid affronterà il Real Saragozza), il tecnico delle ‘merengues’ è tornato sulle parole del giocatore azulgrana. Il brasiliano aveva infatti dichiarato (dopo la nettissima vittoria dei catalani nel ‘Clasico’ per 5-0) che lo ‘Special One’ “non ha scoperto lui il calcio nè lo scoprirà”.

Così quest’oggi lo ‘Special One’ ha risposto per le rime, arrivando a citare la storia di Portogallo e Brasile (nazioni unite dalla storia in passato e dalla lingua tuttora): “Tutti dobbiamo imparare dalle persone intelligenti, e quello che ha detto Dani Alves non sarebbe stato capace di dirlo nemmeno un Einstein in stato di grazia. E’ stato un portoghese a scoprire il suo Paese, ma non a inventare il calcio. Ha perfettamente ragione, non l’ho scoperto io il calcio”.

Tutti sanno che il calcio l’hanno scoperto gli inglesi, d’altra parte.