La grafica di Tron torna a stupire con “Evolution”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:03

Tron, primo lungometraggio Disney in cui è stato fatto massiccio uso di grafica computerizzata, sta per spegnere la sua ventesima candelina.

Questi venti anni hanno contribuito a far diventare per gli appassionati di computer Tron un vero film di culto (oltre che per la grafica perchè il l’intera vicenda del film è ambientata all’interno di un calcolatore elettronico) e a fomentare voci di un seguito. Il sequel uscì in effetti nel 2003 in forma videoludica razie ai Monolith che realizzarono l’ottimo Tron 2.0 per PC e Xbox.

Quest’anno, 2010, la saga torna al cinema con Tron: Legacy, e non poteva mancare il corrispettivo videogioco, intitolato Tron: Evolution, questa volta ad opera della software house Propaganda Games.

A differenza del 2.0, con Tron: Evolution ci troviamo di fronte ad un’opera di intrattenimento che è stata tratta dall’omonimo film con la stessa ambientazione, e in buona parte con personaggi e trama analoghi.

Lo stile estetico di Tron, ormai una vera e propria icona, è ripreso fedelmente in questa produzione vidioludico grazie ad un tripudio di LED e ad architetture estremamente high-tech, come si conviene ad un titolo ambientato all’interno di un circuito elettronico.

L’unica pecca del gioco si trova nella struttura del titolo simile a molti altri giochi d’azione. Il solo fattore di distinzione che lo stacca dagli altri giochi del genere proviene dal film di cui porta il nome.

Se ci si gioca consapevoli dei suoi limiti, Tron: Evolution è un titolo che riuscirà a fare divertire i suoi fan con gare tra Light Cycle e le futuristiche moto che caratterizzano il mondo di Tron.

Tron: Evolution è già disponibile nei negozi per i formati PC, PlayStation 3, Xbox 360 e PlayStation Portable.

Cristina Rufini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!