Belen non funziona più per gli spot Tim?

Per smentire le voci secondo le quali sarebbero entrati in crisi i rapporti di collaborazione tra l’azienda Tim e la sua testimonial Belen, le cui prestazioni sarebbero state considerate ormai deludenti, la Rodriguez e Marco Patuano, nonché il direttore Domestic Market Operations di Telecom Italia, oggi a Milano all’interno di due negozi Tim hanno dichiarato che si tratta soltanto di gossip e che nessuno è intervenuto sul contratto che scadrà comunque a febbraio.

Non abbiamo preso alcuna decisione, il contratto con Belen scade a febbraio, poi si vedrà” ha spiegato Patuano, mentre Belen si è limitata a dire che non esiterebbe alla proposta di essere testimonial a vita di Tim, ma che “é un ciclo che purtroppo finisce, tutti i testimonial prima di me hanno fatto un anno e mezzo di campagne”.

Inoltre, la showgirl, sempre protagonista dei giornali di gossip, ha aggiunto: “Il mondo è gossip e io ne sono al centro: basta dire Belen e – ha commentato ironica – è subito scandalo”. “Gli scandali fanno audience, ma basta scandali” ha chiesto l’ex naufraga dell’Isola dei famosi, spiegando che “ci sono giornalisti che, per finire in prima pagina, scrivono anche notizie non fondate”. “Gli spot mica li scrivo io! Certo, se fossi tutta coperta e con le scarpe basse non sarei sexy, ma non è questo, secondo gli studi del mercato, ciò che chiede il pubblico. Poi non posso certo piacere a tutti, ma cerco sempre di essere rispettosa”.

La questione è particolarmente delicata adesso che manca davvero pochissimo al debutto di Belen sul palco del Festival di Sanremo. A tal proposito ha detto la Rodriguez è consapevole di quel che la aspetta: “Mi dovrò lavare con l’olio per farmi scivolare di dosso tutto ciò che diranno di me, ma lo spettacolo è così. Comunque io ho già dimostrato di non avere solo un lato B da mostrare, anche se è meglio farlo ora, che è alto, piuttosto che – ha concluso pragmatica – tra dieci anni”.

Martina Guastella