Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Ritrovata bambina rom in fuga da madre che le imponeva di elemosinare

CONDIVIDI

E’ stata ritrovata Daniela Asan, bambina rom di 12 anni che era scomparsa lo scorso 3 dicembre a Casalnuovo (Napoli). In questi dieci giorni la ragazzina era stata ospitata da una casa famiglia in provincia di Caserta. Essendo senza documenti, nel periodo intercorso tra la scomparsa e il ritrovamento la bambina non ha avuto un’identità. Ciò ha reso le ricerche ancora più difficili.

Con tutta probabilità la dodicenne ha in un primo momento raggiunto Piedimonte Matese (Caserta) salendo su un treno. Una volta scesa dalla carrozza, Daniela non è evidentemente passata inosservata. Alla stazione del paese è stata infatti notata da alcuni viaggiatori e passanti, che hanno avvertito le forze dell’ordine. I carabinieri sono quindi arrivati sul posto e l’hanno prelevata e portata in una casa famiglia della zona. Lì la piccola è stata pulita e nutrita.

Preoccupati, i genitori di Daniela si erano rivolti ai carabinieri un paio di giorni dopo la scomparsa. In quel momento sono cominciate le ricerche – in tutte le stazioni della regione -, terminate oggi col ritrovamento della ragazzina.

Da quel che è emerso fino ad ora, Daniela era fuggita da Casalnuovo a causa di un diverbio con la madre. La donna, infatti, costringeva Daniela a chiedere l’elemosina ai clienti di un supermercato del paese, mentre la ragazzina stessa cominciava a rifiutarsi con sempre maggiore insistenza. Da lì sarebbe scaturita una lite (il 3 dicembre), come confermerebbero alcuni testimoni, che avrebbe spinto Daniela a fuggire. Un’azione simbolica che la piccola aveva compiuto, per lo stesso motivo, già alcuni anni fa.

Mentre i carabinieri  di Castello di Cisterna cercano di far chiarezza sull’intera vicenda, Daniela resta ospite della casa famiglia di Piedimonte Matese.

Gianluca Bartalucci