UFO a Los Angeles avvistato da stella NBA Ginobili /Video

Los Angeles (Santa Monica) – Ne diamo notizia adesso, ma l’avvistamento UFO è stato registrato il 1 dicembre scorso. Questa volta la testimonianza arriva da chi era concentrato su ben altri intenti che con l’ufologia non hanno niente a che fare. Parliamo del noto cestista argentino, naturalizzato italiano, Emanuel Ginobili attualmente in forza ai San Antonio Spurs dell’NBA.

L’atleta, quel giorno, era a Los Angeles per disputare l’incontro con i Clippers quando, in procinto di salire su un bus, la sua attenzione è stata attratta (ore 17.10) da uno strano oggetto volante dalle fattezze di una meteora che effettuava una discesa a zig zag, cambiando quindi direzione in modo repentino. Al suo fianco vi era il capo sicurezza della squadra che immediatamente ha ripreso l’evento con il suo cellulare.

Ginobili, nei giorni immediatamente successivi all’avvistamento, ha cercato di trovare una spiegazione pubblicando sul suo profilo di Facebook quanto accaduto, fornendo i link non solo del video in questione ma anche di altri contributi filmati da altri testimoni (e da diverse angolazioni) che, nello stesso giorno, avevano ripreso l’UFO. Ma di cosa potrebbe trattarsi? Da una prima ricerca fatta sul Google, il cestista ha ipotizzato che poteva trattarsi dell’Orbital Test Vehicle X37-B, un velivolo sperimentale i cui voli erano previsti dal 3 al 6 dicembre. Ma l’avvistamento è stato registrato l’1, c’è qualcosa, quindi, che non quadra, anche perché non si hanno notizie di lanci del vettore Atlas nel quale l’X37 viene ospitato. Ma veniamo ai filmati:

1) video ripreso dal capo sicurezza (qualità mediocre ma “qualcosa” di intravede)
2) video proveniente da altro testimone (in HD e con diversa angolazione: si notano non uno ma due oggetti simili);
3) video da altro testimone  e con nuova angolazione (anche questo in HD);
4) video pubblicato dal sito internet TMZ.com (si vedono Ginobili e il capo sicurezza che osservano l’UFO).

Ginobili, nonostante le sue dichiarazioni e le testimonianze condivise, è ancora in attesa di risposte che chiariscano la natura dell’oggetto volante. Qualcuno gliele darà?

Pasquale Gallano