Bari, allevatore uccide ladro a fucilate

Tragedia in provincia di Bari. Un 25enne è stato ucciso mentre cercava di rubare alcuni capi di bestiame dall’ovile di un’azienda agricola. A sparare i colpi che lo hanno ucciso è stato lo stesso proprietario dell’allevamento.

Il fatto è avvenuto questa notte a Minervino Murgia, nel parco nazionale dell’Alta Murgia. Il giovane si era introdotto all’interno dell’azienda agricola assieme ad alcuni complici. Lo scopo era quello di portar via alcune pecore. Quando il proprietario dell’impresa, un 71enne, si è accorto della presenza dei ladri, ha immediatamente impugnato il fucile e ha cominciato a sparar colpi contro di loro. E per il 25enne non c’è stato più molto da fare.

La vittima, un pregiudicato, è stata ferita in maniera letale. I suoi complici sono fuggiti via dopo averlo trasportato all’ospedale ‘Bonomo’ di Andria. Lo hanno abbandonato all’ingresso della struttura ospedaliera quando ormai era praticamente morto.

Sono subito scattate le indagini, tuttora in corso. I Carabinieri della Compagnia di Andria e del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Bari sono riusciti quasi immediatamente a rintracciare il furgone che i malviventi intendevano utilizzare per portare via i capi di bestiame. Si attendono sviluppi.

Gianluca Bartalucci